I giovani e Mamma Natuzza. Un connubio consolidato negli anni dalla stessa mistica e che continua a fortificarsi anche dopo la sua scomparsa con eventi e manifestazioni con e per i giovani. La Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle anime” ha indetto un concorso, alla sua prima edizione, dal tema: “Mamma Natuzza e i giovani” rivolto a tutte le scuole primarie e secondarie di I e II grado con lo scopo di stimolare il coinvolgimento degli studenti in un percorso di crescita, di riflessione e maturazione In ogni provincia si stanno svolgendo le cerimonie di premiazione degli elaborati creati dai ragazzi. Lo scorso 27 novembre sono stati premiati gli studenti della provincia di Crotone, ieri quelli di Catanzaro ed entro la fine di maggio verranno premiati anche gli allievi delle altre tre province: domani a Vibo Valentia; il 28 maggio a Cosenza ed il 30 maggio a Reggio Calabria. La finalissima è prevista a giugno a Paravati con i bambini che si sono classificati al primo posto nelle diverse province. Ieri, sul palco del Teatro Masciari, si è svolta la cerimonia con tre primi classificati, uno per ogni ordine e grado. Per la scuola primaria, il primo premio è andato alla classe IV A del plesso “Corrado Alvaro” dell’Istituto comprensivo di Gagliano; secondo classificato alle alunne: Alessia Viapiana e Giordana Martucci della IV A del plesso Bambinello Gesù dell’Istituto Comprensivo “Manzoni” di Catanzaro Nord; altro secondo posto, per ex aequo, all’alunna Sarah Costanzo della V B del plesso Don Bosco della Direzione didattica 7. circolo di Lamezia Terme; terzo classificato alle prime classi dell’Istituto Comprensivo centro storico “Mazzini” di Catanzaro. La commissione esaminatrice, vista la quantità e la qualità degli elaborati, ha voluto inserire anche un “Premio artistico” che è andato alle classi IV del plesso Fiume Neto dell’Istituto Comprensivo Catanzaro Est. La scuola secondaria di I grado sarà rappresentata, alla finalissima di Paravati, da Silvio Nicoletti della classe III B dell’Istituto Comprensivo “Rodari” di Soveria Mannelli che ha ottenuto il primo posto per la poesia dal titolo “Preghiera per Natuzza, speranza di luce”; secondo classificato: la classe I A dell’Istituto comprensivo Statale “Bianco” di Sersale. Le scuole secondarie di II grado hanno ottenuto il primo premio con gli elaborati delle alunne della IV E: Nicoletta De Mare, Luana Luciano, Paola Matozza e Annette Sinopoli del liceo scientifico “Fermi” di Lido; secondo classificato all’alunna Katia Basile della classe V E del liceo scientifico “Fermi” di Lido e terzo premio, all’alunno Tommaso Nocera della classe V E del Liceo scientifico “Fermi” di Lido. Ai primi classificati è stata consegnata una targa realizzata dal Maestro Orafo Affidato di Crotone ed un attestato di merito ai dirigenti delle scuole, mentre ai secondi e terzi classificati, attestato di partecipazione ed un quadretto con l’immagine di Maria Cuore Immacolato. I premi sono stati consegnati da Mario Cortese. L’iniziativa, patrocinata dalla Regione e moderata dalla presentatrice Alessandra Cortese, ha visto la presenza dell’assessore al Personale della Regione, Domenico Tallini e della Presidente della Provincia di Catanzaro, Wanda Ferro. In sala, gli organizzatori: la dott.ssa Mariaelena Cortese e l’avv. Rosario Federico.

Gazzetta del Sud – Daniela Amatruda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 3 = cinque