carabinieri petiliaNella mattinata di oggi ad esito di un predisposto ampio servizio coordinato svolto nella serata di ieri e teso alla prevenzione e repressione di truffe aggravate perpetrate, mediante alterazione della misurazione di consumo di energia elettrica, da esercizi commerciali e pubblici, militari reparti dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di Tropea, con il supporto tecnico di personale “E.n.e.l. distribuzione s.p.a.” di Vibo Valentia, hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria le sotto elencate persone:

 – V.G., 65enne di Nicotera, frazione marina, esercente titolare albergo ristorante sito in quella frazione marina;

– Z.E., 27enne di San Calogero, esercente titolare pizzeria sita in San Calogero;

– P.S., 42enne di Nicotera, esercente titolare bar sito in Nicotera, frazione marina.

Militari operanti hanno accertato in due casi, mediante apposizione di diffusori magnetici in prossimità dei contatori, alterazione della misurazione del consumo di energia elettrica con ingiusto profitto e conseguente danno, cagionato alla società fornitrice, ammontante ad una percentuale variabile dal 30% al 97% rispetto a quanto realmente consumato.

Nel corso del medesimo servizio veniva altresì accertato che il titolare del bar sito a Nicotera aveva realizzato illecitamente, con violenza sulle cose, allacci dalla propria attività commerciale alla rete elettrica pubblica.

Il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× nove = 27