polizia macchine1Personale della Squadra Mobile ha arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana in concorso N. Antonino (cl. 1984), incensurato, G. Orazio (cl. 1980), pregiudicato, e D. Alessandro (cl. 1988), pregiudicato.

I tre già noti al personale della Sezione Antidroga,  sono stati visti in piazza Europa mentre confabulavano tra loro. Quindi il gruppetto si è spostato sino al porticciolo di Ognina; tale circostanza, ovvero l’essersi recati in un luogo più “riservato” ha indotto gli Agenti, una volta che gli automezzi a bordo dei quali si trovavano gli stessi si mettevano nuovamente in movimento, ad effettuare un controllo. N. Antonino, conducente di una Seat Ibiza, tentava la fuga ma, dopo un inseguimento protrattosi per alcune centinaia di metri sul lungomare di Ognina, veniva bloccato. Durante la fuga  si disfaceva di un involucro, immediatamente recuperato, contente 1 Kg. di marijuana. Gli altri, invece, venivano bloccati subito. Le perquisizioni consentivano, altresì, di rinvenire presso l’abitazione del N. Antonino ulteriori gr.200 di marijuana, oltre ad una bilancia di precisione e materiale per utile al confezionamento della droga.Gli arrestati sono stati condotti al carcere di Piazza Lanza.

 Nella stessa giornata la Squadra Mobile e il Servizio Centrale Operativo ha dato esecuzione a provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura Distrettuale della Repubblica nei confronti di DARWISH Hassan, nato in Egitto – (cl. 1990), gravemente indiziato del reato di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina, nonché di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

 

 

– 2 –

 

 

 

Il predetto, a seguito di attività svolta dal personale dei suddetti uffici nella giornata dello scorso 11 novembre, coordinata dalla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, immediatamente dopo l’arrivo al porto di Catania di 176 migranti che erano stati soccorsi in alto mare dalla nave della Marina Militare “San Marco”, è stato individuato quale “capitano” dell’imbarcazione a bordo della quale si trovavano i migranti primi di essere raggiunti dalla citata nave. Lo scorso 9 novembre, l’imbarcazione condotta da DARWISH Hassan si era sganciata dalla c.d. “nave madre” successivamente abbordata dalla nave della Marina Militare “Aliseo” che ne aveva bloccato i 16 membri

dell’equipaggio, già sottoposti a fermo nella serata del 10 u.s.

Gli esiti dell’attività, per la quale sono state determinanti le dichiarazioni raccolte dai migranti, sono stati partecipati alla Procura Distrettuale della Repubblica che ha emesso decreto di Fermo di indiziato di delitto. Al fermato è stata contestata la partecipazione all’associazione a delinquere già contestata ai membri dell’equipaggio della “nave madre”.

Il fermato è stato associato presso la casa circondariale di “piazza Lanza.

 

 

Catania, 14 novembre 2013

 

Visto