Foto all’interno – Ieri, in tarda serata, verso le ore 23:30, in piazza Molini per cause accidentali dovute con molta probabilità ad una sigaretta, si è sviluppato un incendio all’interno del soggiorno dell’appartamento ubicato al 5° piano di uno stabile condominiale  su sei livelli. A perdere la vita un uomo di 66 anni peraltro invalido. La moglie  che dormiva nella camera da letto, percepito un odore acre di fumo provenire dal soggiorno e avuta cognizione dell’incendio divampato, ha tentato di spegnere le fiamme generate dalla sigaretta accesa dal marito, caduta inavvertitamente sul divano, dove l’uomo, a causa della sua grave invalidità, vi trascorreva la maggior parte della giornata.

I Carabinieri dell’ Aliquota Radiomobile della Compagnia Di Termini Imerese, prontamente intervenuti sul posto a seguito della segnalazione giunta al numero di pronto intervento 112 da parte di alcuni residenti del condominio, dopo essersi introdotti nell’appartamento e aver posto in sicurezza la donna, portandola all’esterno, nella consapevolezza della presenza del marito all’interno dell’abitazione, nonostante la fitta coltre di fumo, si sono prodigati per spegnere le fiamme che circondavano l’uomo, riuscendovi, constatando nel contempo il decesso dello stesso a causa delle gravi ustioni riportate.

Sul posto sono intervenuti il personale del 118, i Vigili del Fuoco di Palermo che hanno terminato l’opera di spegnimento degli ultimi focolai creati dalle fiamme che avevano distrutto quasi completamente il soggiorno del citato appartamento. Per il tempo strettamente necessario alle operazioni di spegnimento sono state fatte evacuare gli abitanti della palazzina in menzione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× sette = 42