Giuseppe Lucente e Antonio Montuoro

L’Assessorato regionale alla cultura stanzia 390.000 euro. Massima attenzione da parte della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria nei confronti del zona archeologica di Tiriolo. Il Soprintendente regionale, dottoressa Simonetta Bonomi, rispondendo ad un sollecito del presidente dell’Associazione culturale “Teura”, dottor Antonio Montuoro, che opera in piena sinergia con l’amministrazione comunale, ha in sostanza confermato di aver presentato un apposito progetto per il rifacimento dell’Antiquarium e per ulteriori scavi da effettuare nella zona del campo sportivo.

“Si risponde alle note con le quali codesta Associazione – scrive la dottoressa Bonomi – ha sollecitato l’attenzione di questo Ufficio sui problemi archeologici di Tiriolo, centro dell’Ager Teuranus e particolarmente delle aree ubicate nella contrada “Trazzani” e “Corbezzano” nelle quali è prevista l’installazione di pale eoliche. In queste aree sono state avviate e parzialmente eseguite indagini archeologiche che, comunque, dovranno essere ampliate nel prossimo futuro. Si è tuttora in attesa di comunicazioni da parte della società committente e, comunque, si assicura che saranno adottati tutti i provvedimenti e le misure necessarie a tutelare il patrimonio archeologico di Tiriolo”.

Il Soprintendente regionale con la stessa missiva informa Antonio Montuoro, che “è stato da tempo consegnato all’amministrazione comunale il progetto di rifacimento dell’Antiquarium Civico” e quello di “ulteriori scavi nell’area del vecchio campo sportivo”.

La Soprintendenza si dichiara infine “disponibile ad intervenire con la direzione tecnico.scientifica di ogni progetto che abbia al centro la tutela e valorizzazione del patrimonio archeologico di Tiriolo, ultimo il kastron bizantino sul monte Tiriolo, il cui eccezionale interesse è stato sottolineato in un’altra nota” dell’Associazione Teura.

Intanto abbiamo appreso che per i due progetti oggetto della risposta del Soprintendente all’associazione “Teura”, l’Assessorato regionale alla Cultura ha disposto un finanziamento di 390.000 euro a favore dell’amministrazione comunale. Nel merito, grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Giuseppe Lucente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 × nove =