Per il rappresentante della giunta Buzzanca, non c’è alcun risvolto di tipo sociale e non l’amministrazione a dove intervenire: «Se si tratta di rumeni e dunque cittadini comunitari, ci troviamo di fronte a persone che stanno commettendo un reato, ovvero quello di occupare abusivamente il suolo pubblico»  Il presidente del II quartiere Giovanni Di Blasi sin dalla prime ora di questa mattina è al lavoro affinché gli organi preposti intervengano per smantellare, ancora una volta, la baraccopoli di Zafferia. Le operazione sono state programmate per la giornata di oggi ma oltre all’abbattimento delle baracche sarà necessario, come si può ben intuire anche dalle immagini, effettuare una bonifica complessiva della zona, dove si trovano accatastati e abbandonati rifiuti di ogni genere, copertoni pile, suppellettili, che richiederà dunque il lavoro delle squadre di Messinambiente. La segnalazione del nuovo, vecchio, insediamento, è giunta ieri pomeriggio al quartiere su sollecito di alcuni residenti della zona che affacciandosi alle finestre hanno trovato di fronte ai loro occhi una nuova condizione di assoluto degrado. Della questione, nella nota inviata dal presidente di circoscrizione, è stato “investito” anche l’assessore alle politiche sociali Dario Caroniti, al quale è stato chiesto, dato il ripetersi degli episodi, di pronunciarsi sulla vicenda. Il rappresentante della giunta Buzzanca, contattato telefonicamente, ha tuttavia avuto ben poco da dire e la ragione sta nel fatto che, come da lui stesso spiegato, «se si tratta di cittadini rumeni, dunque comunitari, non c’è nulla da fare dal punto sociale, perché ci troviamo solo in presenza di persone che stanno commettendo un reato e per i quali è necessario l’intervento delle forze dell’ordine. Per di più se effettivamente si tratta degli stessi nuclei che già nelle settimane scorse avevano occupato la medesima porzione di territorio, parliamo di reiterazione del reato. Non rimane che identificarli e prendere dei provvedimenti, ma non è certo l’amministrazione a doverlo fare». (ELENA DE PASQUALE)

(SERVIZIO FOTOGRAFICO DI DINO STURIALE) Vai alla Fotogallery Clicca qui

Fonte: Tempostretto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro − = 3