E’ sarda, la nuova Ragazza per il Cinema 2022 Serena Caredda con il numero 91.

“Sono emozionata, ma felicissima. Dedico questa vittoria ai miei genitori, che mi hanno aiutata in questa avventura. Un grosso abbraccio a
tutte le altre ragazze che ho conosciuto. Quest’anno ho voluto riprovare, soprattutto spronata dal mio grande “tutor”, sostenitore, agente, amico, fratellone: Francesco Locci, titolare dell’Agenzia “Fashion Squad Agency” e Responsabile Regione Sardegna di “Una Ragazza per il Cinema”. Il mio obiettivo era vincere…ho vinto!! Ancora devo metabolizzare, non ci credo ancora. E’ stata un’esperienza che non dimenticherò. Amo il mondo dello spettacolo…è un mondo che amo!”.

Questo è quanto affermato, a caldo, dalla nuova Ragazza per il Cinema 2022, appena eletta, che non è riuscita a nascondere certe emozioni…occhi lucidi…l’importanza di piangere significa non ignorare mai la goccia che ci viene dall’anima, senza riflettere sul peso sulla lingua e il fiato corto che si prova.

Seconda classificata la n° 111, Carolina Trombatore, siciliana, terza la n° 95, Elisabetta Stella, Piemonte. Krizia Moretti, romana, ma eletta in
Umbria, nel 2021, dopo un anno ricco di esperienze artistiche straordinarie, lascia la corona alla nuova eletta sarda, curata dalla Responsabile Francesco Locci.

La carovana di “Una Ragazza per il Cinema”, ha attraversato, nonostante il momento drammatico dell’emergenza Coronavirus, in lungo e in
largo, l’Italia, “illuminandola di bellezza”, in compagnia di attori, produttori, registi, giornalisti, musicisti, cantanti e personaggi vari del mondo della cultura e dello spettacolo. Un’edizione che ha segnato la rinascita dello spettacolo, voluta fortemente dai patron Antonio Lo Presti e Daniela Eramo, per avere una continuità. Le ragazze, hanno avuto il privilegio, di sfilare, per la finale, in uno dei luoghi più belli, il Teatro Antico di Taormina.

I concorsi di bellezza rappresentano da sempre il più importante punto di partenza per tutte quelle ragazze che desiderano intraprendere una
carriera nel mondo della Moda, della Pubblicità e, perché no, del Cinema.

Esaltare, in tutti i suoi aspetti positivi, attraverso l’Arte, lo Spettacolo, la Cultura, con un unico filo conduttore: la Bellezza.
Ecco, in sintesi, l’obiettivo del Premio Nazionale di Bellezza e Talento “Una Ragazza per il Cinema” manifestazione, giunta alla 34esima Edizione.
I Patron Nazionali, Antonio Lo Presti e Daniela Eramo, hanno svolto il loro lavoro, selezionando decine e decine di ragazze e portando alla Finale Nazionale, quelle che le varie giurie, altamente competenti, costituite da professionisti, che si sono susseguite, hanno deciso essere le più meritevoli.

Definire la bellezza, in tutte le sue infinite sfaccettature, è quasi impossibile ma, un dato è assolutamente inconfutabile: la bellezza è qualcosa
che genera piacere in chi la possiede e in chi la osserva. Da sempre le donne hanno desiderato essere belle, ma di certo, mai come oggi. La bellezza sarda, insomma, è tornata a splendere, come il sole dell’Isola, che oltre ai canoni estetici coniuga, moda, arte e spettacolo.

Metti assieme una squadra di seri professionisti, vestiti di prestigiosi brand italiani, sponsor di alto livello, un pool di straordinari fotografi,
cameraman, parrucchieri e truccatori, artisti nazionali, service audio e luci, una regia intelligente e snella e, soprattutto, l’entusiasmo dei giovani Patron Antonio Lo Presti e Daniela Eramo, ed ecco svelata la ricetta, per un concorso di bellezza e talento, una manifestazione di alta moda, ed uno spettacolo coinvolgente ed emozionante.

Le aspiranti modelle, tutte motivate, affermano: “si partecipa con la speranza di essere notate da qualche importante “addetto ai lavori” ed avere dunque la possibilità di cominciare a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo”. Così come è successo a Giusy Buscemi, incoronata e vincitrice nel 2010, Giulia Todaro vincitrice nel 2014 e Alessia Debandi nel 2016, “Una Ragazza per il Cinema”, ha lanciato, inoltre, altri talenti, Rausy Giangarè, ventinovenne di Massa, che ha debuttato su Canale 5 con “Buongiorno mamma!”, insieme a Raoul Bova, anche lei protagonista, vincitrice di una fascia; Naomi Moschitta vincitrice nel 2018, Alice Carbonaro vincitrice nel 2020, protagoniste entrambe nel film “Lupo Bianco”, che ha vinto al Festival del Cinema di Venezia 2021, la sezione del Cinema sul Sociale e Krizia Moretti, protagonista del piccolo e grande schermo, solo per citarne alcune, tutte diventate affermate attrici di fiction e protagoniste al cinema.

Nella stessa serata sono state assegnate altre fasce: Ragazza 2 Bekiny la n. 74 Adelia Fiorilla; Ragazza Comersud la n. 40 Gilda Fusco; Ragazza VideoBank la n. 108 Nunzia Amato; Ragazza Regione Siciliana Assessorato Turismo e Spettacolo la n. 95 Elisabetta Stella; Ragazza Taormina Arte la n. 62 Marzia Scilluffo; Ragazza Miss delle Miss la n. 36 Irina Japie; Ragazza Moda vinta dalla n. 105 Anastasia Di Pietro, al secondo posto la n. 96 Nicole Reato, al terzo posto la n. 111 Carolina Trombatore; Ragazza Primadonna la n. 111 Carolina Trombatore; Ragazza Messeguè la n. 53 Siria Rosa Buonocore; Ragazza Jan Klebert la n. 64 Rebecca Cossu; Ragazza Gil Cagnè, la n. 83 Giulia Musmeci; Ragazza Wella la n. 56 Giorgia Azzarelli; Ragazza Guess la n. 108 Nunzia Amato; Ragazza Studio Cinema n. 66 Flavia Schembri. Infine, Lucrezia Dore ha ricevuto una Borsa di studio “Studio Cinema”, nella prova Talento.

Inoltre, la n. 112 Sofia Ndiaye, è stata scelta dal produttore del film americano che, dal 28 settembre, gireranno in Sicilia a Sciacca, le prime scene, film dedicato alla Sicilia.

“Una Ragazza Per il Cinema, per aspiranti modelle – afferma il Patron Nazionale Antonio Lo Presti – si differenzia da ogni altro Concorso, perché non punta alla ricerca esclusiva della bellezza femminile, ma tende ad individuare attraverso le numerose selezioni, elementi nuovi dotati di talento, personalità e dalle precise caratteristiche professionali per essere proposte nel Mondo dello Spettacolo, della Moda, del Cinema, della Pubblicità e della Televisione”.
“Il nostro evento – aggiunge l’altro Patron Nazionale Daniela Eramo – è il primo concorso nel suo settore che offre realmente alle concorrenti
opportunità di crescita professionale nei vari settori dello spettacolo. Grazie alle collaborazioni strette in ogni ambito del mondo dello spettacolo.”

La bellezza ha sposato, ancora una volta, il talento e l’opportunità per la Finale Nazionale di “Una Ragazza per il Cinema”. Centoundici
modelle, provenienti da tutta Italia, hanno sfilato in uno dei luoghi più belli, il Teatro Antico di Taormina. Tanto spettacolo in questa finale, una vera parata di Stelle, che ha fatto da cornice all’evento.

Fantastico il lavoro di Garrison Rochelle, ballerino, coreografo e insegnante statunitense naturalizzato italiano, che ritorna nella carovana di
Una Ragazza per il Cinema, con un compito importante, le coreografie della finale; per il segmento, invece, dedicato alla comicità, Paolo Caiazzo, uno degli attori cabarettisti più amati di “Made in Sud”, su Raidue, un vero e proprio comico dotato di forte empatia e questo lo porta, fin da subito, nei suoi spettacoli a entrare in contatto diretto con il suo pubblico. Ha preso parte anche a tantissime trasmissioni televisive come “Quelli che il calcio”, “Bulldozer”, “Zelig Off” e ancora “Colorado Cafè Live”; per la musica, Povia, cantautore, chitarrista e blogger, vincitore del Festival di Sanremo 2006.

Francesco Monte, modello, attore e cantante. Dopo aver partecipato a “Uomini e Donne”, “l’Isola dei Famosi” e “Grande Fratello VIP”, riscuote il meritato successo, vincitore nel 2019, a “Tale e Quale Show”. Oggi continua il percorso musicale intrapreso raccogliendo sempre maggiori consensi. Il suo nuovo singolo è “Complice”; Ovazione per Nunzio Stancampiano, Special Guest, 19 anni, di Adrano. Viene inizialmente scartato da Amici 21 poi, accede al serale di Amici e crea il suo format “il Savoir faire di Nunzio”, dove “insegna”, alla
Celentano, i passi di Latino Americano!!!. Nunzio si è esibito prima con Teresa, poi in un simpatico fuori programma, un improvvisato latino- americano, con Adriana Volpe Grazie all’interessamento del Produttore Cinematografico Antonio Chiaramonte Presidente CinemaSet, spazio al cinema, con Kate Sumner nota attrice e regista britannica che ha recitato in diversi film.

Inoltre, è anche un’eccellente cantante, non a caso, Kate Sumner è la figlia di Sting. Ha debuttato nel ruolo di Diana nel film del 2005 .

Ha continuato a recitare per oltre un decennio, fino a quando non ha diretto un film, nel 2021 intitolato,”Tutto quello che ho sempre voluto
dire a mia figlia sugli uomini”. Ha recitato con attori tipo Denzel Washington, De Niro; ha confermato la sua presenza, anche la star libanese, attrice di chiara fama, Cynthia Khalifeh.

Presenti, anche quest’anno, Pablo Gil Cagnè, Visagista di fama mondiale, Direttore Artistico della Maison Gil Cagné e Responsabile artistico
della prestigiosa linea trucco Gil Cagné e Franco Battaglia, direttore dell’Agenzia ”The One Model”, re della moda.
La finale è stata condotta magistralmente da Beppe Convertini, volto noto di Rai1, affiancato, da Adriana Volpe, nota Conduttrice Tv, del
programma “Mezzogiorno in Famiglia”; su Rai2, concorrente del reality “Grande Fratello Vip” su Canale 5 e Conduttrice di “Ogni
mattina” su TV8.

Prezioso il supporto tecnico audio e video di VideoBank e Pvk-Karamella, curato alla regia da Antonio Grasso e il suo staff. Infatti, l’evento è stato trasmesso in diretta, sulle nostre pagine FB, facendo registrare tantissime visualizzazioni. Lo stesso video e stato messo in onda, inoltre,
anche nelle più importanti reti televisivi in Italia.

Da 34 anni, nel panorama nazionale, il Premio “Una Ragazza per il Cinema”, dà accesso a bellezze e talenti, al mondo dello spettacolo. Un bel trampolino di lancio per tante ragazze. Inoltre, “Una Ragazza per il Cinema”, è stato inserito nel prestigioso cartellone della Rassegna del Taormina Arte 2022.

Una massima di Lucio Seneca, che deve far riflettere e che rispecchia perfettamente il “leitmotiv” di “Una Ragazza per il Cinema”: “La fortuna non esiste: esiste il momento in cui, il Talento, incontra l’Opportunità”.

Lascia un commento