Pochi minuti di video clip di musica rap incalzante, donne che ancheggiano in bikini in una piscina e, tra loro, un mini-cantante di sei anni che, con una finta pistola ad altezza genitali, spruzza acqua accompagnando il gesto con esplicite parole. E’ il video che sta facendo impazzire l’America e che, allo stesso tempo, sta sollevando ondate di polemiche per la manipolazione dei bambini su temi esplicitamente sessuali. Eppure ciambelle di salvataggio, sederi che ondeggiano e parole come “venite donne, amo le vostre bocche” oppure “ti faccio esplodere il didietro” sono il segreto del successo di Albert Roundtree Junior con il suo video-clip ‘Booty Pop”, letteralmente appunto ‘esplosione di posteriore’. La performance e’ comunque stata vivamente critica dal magazine principe dell’hip-hop Vibe che ha parlato di maltrattamento di minori mentre la Fox News si e’ chiesta perche’ i genitori del bambino non siano gia’ in prigione. Il video paradossalmente e’ vietato dai minori di 12 anni su youtube, unica attenzione rispettata dalla casa produttrice Usa Froze-N-Time. In teoria neanche il piccolo Alberto puo’ rivedere se stesso. Poco male, la clip e stata gia’ ritirata da Youtube dopo aver registrato 225.000 clic.

(AGI) – Miami, 14 lug.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 4 = zero