(ANSA) – Senza lavoro e separato dalla moglie. Una situazione di disperazione che ha indotto un operaio ucraino di 34 anni, Alexander Derevianco, ad uccidersi impiccandosi nella sua abitazione di Serra San Bruno. Il suicidio risale a domenica ma e’ stato scoperto soltanto oggi. Sono stati i vicini di casa dell’ucraino, insospettiti dal cattivo odore proveniente dall’abitazione, ad avvertire i vigili del fuoco, che hanno trovato il cadavere. (ANSA).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque × = 20