La macchina giamaicana dei Marvanza Reggae Sound e il ritmo vorticoso della aranta dei Lisarusa faranno tappa ad un evento esclusivo dell’estate calabrese, il “SUD BEACH SOUND”, che anche quest’anno infiammerà la spiaggia di Guardavalle dopo il grande successo dello scorso anno. L’evento si terrà il 12 agosto a partire dalle ore 22,00, sulla spiaggia antistante il Villaggio “Faro Punta Stilo” (Lido Europa). Un appuntamento imperdibile, dove l’originalità e la tradizione si mescoleranno, per creare il cocktail musicale più esplosivo dell’estate calabrese, che mette sullo stesso palco il gruppo più gettonato del panorama musicale calabrese e il gruppo più innovativo della musica popolare della nostra regione. Il tutto si svolgerà attorno al più grande falò dell’estate ionica, con ingresso libero e divertimento assicurato fino alle luci dell’alba, che tutto il pubblico presente potrà attendere insieme ai gruppi più amati del momento, in diretta sull’emittente radiofonica più importante del sud Italia, Studio 54 Network, che al termine dei concerti animerà ancora la serata con un dj set d’eccezione e animazioni fino al sorgere del sole. Un’occasione divertente e particolare per permettere ai Marvanza Reggae Sound di lanciare i loro appelli alla pace, all’amore e alla uguaglianza, con un reggae pacifista e libero dai vincoli di stile, che li rende fuori dagli schemi anche per i cultori del genere.

Foto dal web

Un modo di fare musica che raccoglie gli insegnamenti del padre del Reggae, Bob Marley, del quale rimane il messaggio fortemente improntato alla pace sociale e al rispetto tra gli individui, colorato con il dialetto di Monasterace. Un nuovo modo di parlare delle proprie radici e di fare rivoluzione sociale, che infuocherà la spiaggia di Guardavalle per tutta la notte, con i ritmi innovativi di “Soluziescion”, il nuovo album della band, dopo il grande successo di “Frontiere”. Insieme a loro sul palco i Lisarusa, che coinvolgono anche i meno fedeli ai ritmi della tarantella, trascinando il pubblico in un vortice di note a metà tra la tradizione e l’innovazione, incarnando un modo nuovo e mai noioso di fare musica popolare, attraverso un lavoro costante e appassionato di rivisitazione di questo genere. Il tutto inserendo sapientemente sonorità moderne provenienti dalle realtà musicali più eterogenee nelle melodie classiche, riuscendo a mantenere ben fermo il filo logico della musica popolare e senza tradire il suo riferimento alle origini della cultura calabrese. Il loro, dunque, si rivela un binomio tutto calabrese, in cui il ritmo frenetico di due generi diversi si fonde in un nuovo modo di parlare delle proprie radici. Una collaborazione unica, in cui le note di una tarantella fresca, giovane e trascinante si accompagnano a quelle di un reggae scoppiettante e socialmente utile, dimostrandosi una scommessa vincente e catturando il pubblico calabrese di ogni età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× otto = 40