spettacolo pirotecnico 2.01.2010 – Musica e fuochi pirotecnici in un San Silvestro “tropicale”. In città anche l’attrice Caterina Varzi, a cena in un noto ristorante. Buona cucina, spettacoli pirotecnici, brindisi e un’infinità di sms, sono stati gli ingredienti del capodanno di Soverato e dintorni. Temperature tropicali e un sole cocente hanno arricchito l’ultimo giorno dell’anno, quando in parecchi hanno preferito, prima dei preparativi del cenone, fare una sana passeggiata sul lungomare e, addirittura, i più temerari in riva al mare. Fortunatamente, il capodanno soveratese è trascorso in maniera tranquilla e serena. Nessun ferito da botti, segnalato dal pronto soccorso e nessun incidente stradale di rilievo. Polizia, carabinieri e guardia di finanza, hanno presidiato in modo capillare sia il centro abitato che la statale 106 jonica, controllando il traffico veicolare, molto intenso dopo la mezzanotte. Tornando alla cronaca di una giornata di festa, un gusto “bipartisan” ha caratterizzato le modalità di svolgimento del giorno di festa più atteso dell’anno. Il dato che emerge su tutti, quest’anno, è che la maggior parte dei soveratesi ha preferito trascorrerlo nei locali del comprensorio, in compagnia di parenti e amici. È stato, infatti, registrato il tutto esaurito nei ristoranti della zona per cenone e veglione. Alla faccia della crisi economica! In media sono stati spesi cinquanta euro a persona. A Soverato marina, a fare da cornice al capodanno, la bellezza prorompente dell’attrice Caterina Varzì, presente “Da Moreno”, che ha intrattenuto gli esclusivi ospiti fino a tarda notte, all’insegna di un intenso e composto divertimento. Succulento il menù preparato dallo chef, con piatti a base di pesce, zampone e lenticchie scaccia crisi, buon vino e champagne a volontà. Non è stato da meno l’ormai consolidato menù dello storico ristorante “Riviera”, che grazie alla professionalità dello chef Paolo Vetrano, ha fatto “leccare i baffi” agli ospiti presenti. Puzzle di mare, ostriche francesi, risotto “vialone nano” con canestrelle, gambero rosato e crema d’arancia; ventaglio di ravioli al limone con polpa di scampi; gallinella con pomodori zatterini e basilico. La serata è stata allietata dal piano bar di Alberto Barbuto, direttamente, da radio Catanzaro centro, che ha intrattenuto gli ospiti con la sua buona musica. Proseguendo per il comprensorio a caccia di personaggi politici, da segnalare il capodanno del “Vip Club” di Isca sullo Jonio. Oltre alla musica dei “Marasà”, del piano bar e discoteca, in evidenza il singolare spettacolo pirotecnico subito dopo la mezzanotte, in riva al mare. Dopo i fuochi tutti a ballare, dall’assessore alla Cultura del Comune di Soverato, Sonia Munizzi al consigliere provinciale Marziale Battaglia, che si sono “scatenati” al ritmo di salsa, merengue, per poi passare ai più moderni balli latino americani. Insomma, un capodanno davvero singolare che è stato vissuto intensamente nel nostro comprensorio, senza nessun imprevisto.

Gazzetta del Sud del 2.1.2010 – Cesare Barone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


5 + sette =