vigilefuocoAncora vandali in azione, ancora danni creati da gesti inconsulti che creano solo danni economici alle amministrazioni comunali alle prese con bilanci ridotti e che devono necessariamente fare i conti con chi, come nella notte a cavallo tra sabato e domenica ha causato due incendi che hanno distrutto quattro cassonetti dedicati alla raccolta della RSU. Il primo intorno alle ore una, era situato presso il lungomare Europa, distrutto dalle fiamme e necessario l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di località ”Caldarello” che intervenivano con il capo squadra Domenico Cricelli, e sempre nel corso della notte altra richiesta di intervento per i vigili del fuoco in quanto adesso erano tre i cassonetti in fiamme in via Trento e Trieste, cassonetti per altro posizionati vicino alle macchine in sosta, da qui la messa in sicurezza delle aree interessate agli atti vandalici. Un cassonetto per la raccolta dei rifiuti costa centinaia di euro, alla ditta proprietaria la Schillacium, o ai comuni associati con la ditta per il conferimento, resta dunque come sempre la condanna per chi incurante del bene pubblico, si diverte con gesti vandalici come questi creando danni e disagi alla comunità.

Ilfattoonline.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


due + 9 =