Foto dal web

Centododicimila euro. Questa la cifra messa a disposizione dalla Regione Calabria per rivestire il tetto dell’acquario comunale di pannelli fotovoltaici. Il finanziamento rientra nel programma “Por” per l’utilizzo dei fondi europei. Lo ha reso noto lo staff del sindaco Raffaele Mancini, che precisa: «Il progetto presentato dal Comune di Soverato è stato ammesso e approvato dalla giunta comunale per l’intera spesa richiesta. Questa opera, progettata in modo da non alterare il profilo estetico del tetto dell’acquario, permetterà di azzerare i costi del consumo energetico. Ciò si rende necessario in quanto con l’avvento del federalismo fiscale tutti i Comuni del sud saranno costretti a tagliare le spese, altrimenti saranno in ginocchio. I pannelli fotovoltaici rappresentano un valore aggiunto per l’acquario e ci auguriamo vivamente che siano accolti con entusiasmo da tutta la città». Non semplici lavori di manutenzione, dunque, ma un vero e proprio intervento teso a migliorare la visibilità di uno degli acquari più grandi d’Italia. Il primo cittadino uscente ha poi, ricordato la convenzione esistente tra l’Università “Magna Graecia” di Catanzaro e il Comune. Un accordo che possiamo sintetizzare in un percorso pedagogico e culturale che, certamente gioverà a tutti i cittadini. Tramite i pannelli fotovoltaici non solo è possibile risparmiare parecchie migliaia di euro all’anno di energia elettrica, ma sarà un momento importante e strategico in quanto sarà migliorata l’estetica della struttura, con l’ambiente che ringrazierà. Meno emissioni, insomma, che assicurano un risultato di qualità, spendendo di meno. Oltre a Raffaele Mancini, a essere soddisfatto per l’ottenimento del finanziamento anche Antonio Passafaro, responsabile della struttura, che ha manifestato alla “Gazzetta del Sud” tutta la sua approvazione. «Dopo tanti sacrifici quotidiani messi in atto per assicurare una corretta manutenzione dell’acquario comunale, con questi lavori non si farà altro che migliorare esteticamente la struttura e renderla più accattivante. Importante anche il contributo per l’ambiente e per la natura, che devono essere lasciate incontaminate». Non solo risparmio energetico, dunque, ma anche rispetto per l’ambiente. Tematiche di stringente attualità che saranno discusse in una prossima conferenza stampa, convocata ad hoc, subito dopo le elezioni amministrative del 15 e 16 maggio. La nuova squadra di Governo dovrà occuparsi di completare l’iter del progetto iniziato dal sindaco uscente Raffaele Mancini, che in dieci anni di amministrazione si è adoperato per il bene della città e, di conseguenza, dei cittadini.

Gazzetta del Sud del 23 aprile 2011 – Cesare Barone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque + = 14