don stiloSarà presentato a Soverato, venerdì prossimo 13 agosto, alle ore 19, presso il Circolo Velico Lungomare Europa, il libro intervista scritto da Costantino Belluscio e Francesco Kostner: “Il vangelo secondo don Stilo – Il prete scomodo che doveva per forza essere mafioso”. (Klipper Edizioni). Il volume, ricostruisce la vicenda umana e giudiziaria del sacerdote Don Giovanni Stilo che ad Africo, un piccolo paese della provincia di Reggio Calabria colpito nel 1951 dall’alluvione, tra difficoltà ed ostacoli di ogni tipo, porta avanti una straordinaria azione di crescita sociale e civile. Un’attività incessante che provoca disagio, rabbia e desiderio di vendetta in chi, su posizioni politiche opposte, non riesce a contenerne l’esuberante e proficua azione pastorale e di emancipazione civile. L’offensiva contro don Stilo è di una violenza inaudita. Ogni mezzo è lecito pur di metterlo in difficoltà. Gli extraparlamentari, che in quella zona hanno radici storiche, e in seguito gruppi di comunisti che forniscono alla magistratura una serie di accuse contro don Stilo di connivenza con la mafia, accendono la miccia che farà esplodere una bomba giudiziaria senza precedenti. Un pentito, che dice di averlo visto ad un summit mafioso della zona, mette in moto un perverso meccanismo che, ben presto, stritola il battagliero prete della Locride. Seguono l’arresto e tre diversi processi. Dopo quattro anni di persecuzioni giudiziarie (oltre due anni di carcere preventivo, libertà vigilata e soggiorno obbligato fuori regione) il sacerdote viene riconosciuto completamente estraneo alle vicende che gli erano state contestate. Il volume, che per la prima volta propone ampie parti del diario inedito di Don Stilo, è impreziosito dalla prefazione del Senatore Lino Iannuzzi e da un ricordo di Mons. Antonio Ciliberto, Vescovo di Catanzaro-Squillace.

Strill.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove − 7 =