fb_img_1543836862553Avvio del lavoro di tutela ambientale promosso dalla regione Calabria. SkipperService360 e l’Università di Malta a fianco al CE.S.R.A.M. per la realizzazione del progetto. Partono oggi i lavori di avvio del progetto del Programma Operativo 2014-2020 della Regione Calabria per la conservazione, il ripristino e la tutela degli habitat e le specie della Rete Natura 2000. Il CE.S.R.A.M., ente che, fra gli altri, è risultato vincitore del bando regionale, ha illustrato il progetto con un convegno di apertura organizzato nell’hotel Mirabeau Park di Gasperina sabato 1 dicembre 2018.

fb_img_1543836939813Fra le aziende italiane che supportano il progetto c’è SkipperService360, specializzata nel restauro di barche d’epoca che, grazie alla passione del suo fondatore, ha dimostrato negli anni grande professionalità e sensibilità verso tematiche ambientali più complesse. “Non bisogna sottovalutare le responsabilità dei marittimi in relazione alla tutela e alla salvaguardia degli ambienti marini. Oltre alle normative ampiamente disciplinate in materia, è ancor più importante il buon senso di chi il mare lo vive davvero” sostiene Andrea de Belvis, fondatore e amministratore di SkipperService360.

Per la pulizia dei fondali il CE.S.R.A.M. si avvarrà della collaborazione di un’associazione calabrese, l’AISA, l’Associazione sommozzatori di Satriano.

fb_img_1543836943551Molti anche i contributi internazionali al progetto: l’Università di Malta, attraverso la partecipazione dell’esperta ricercatrice sui cetacei e biologa per la conservazione della Biodiversità, Dott.ssa Adriana Vella, e l’International School for Scientific Diving ISSD, attraverso il direttore Stefano Acunto.

L’imbarcazione utilizzata per i monitoraggi sarà fornita dal CISOM, Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta.

fb_img_1543836939813Presenti all’incontro alcuni dei comuni interessati con i rispettivi Sindaci o rappresentanze, Ernesto Alecci, Sindaco del Comune di Soverato e Componente del Comitato per l’Ente dei Parchi Marini Regionali e Alfonso Mercurio, Sindaco Comune di Stalettì, e gli alunni del Liceo Classico e dell’Istituto salesiano di Soverato che parteciperanno attivamente al progetto come alternanza scuola/lavoro.

“Per i ragazzi non è solo un servizio fornito dalla scuola, è l’opportunità di comprendere la propria terra, imparare ad amarla e rispettarla, e trasmettere questo rispetto al prossimo. Il cambiamento parte soprattutto dall’educazione nelle scuole”, dichiara il Presidente CE.S.R.A.M.  Maria Assunta Menniti.

fb_img_1543836911307Per le istituzioni era presenta la Regione Calabria, con il Dottor Gregorio Muzzi, componente dell’Osservatorio Regionale per la Biodiversità, e la Capitaneria di Porto, con il comandante Tenente di Vascello Matteo Verrigni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 3 = tre