cerciello

“La notizia odierna è che l’On. Scalfarotto, deputato del Partito Democratico si è recato in carcere a fare visita ai due americani accusati dell’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega. Al deputato democratico ed al suo partito vorrei chiedere se prima siano andati a fare visita alla vedova del carabiniere trucidato per sincerarsi delle sue condizioni e delle condizione della famiglia, travolta da un’assurda tragedia, frutto della bieca violenza e della cattiveria umana”.

Lo ha dichiarato il senatore forzista Marco SICLARI ribadendo “Inoltre, e sempre ancor prima di far visita ai presunti autori dell’omicidio, vorrei sapere se la sensibilità del deputato democratico si sia spinta tal punto da testimoniare la propria vicinanza e solidarietà nei confronti dell’Arma dei Carabinieri e di tutte le Forze dell’Ordine. “Quando viene trucidato un uomo dello Stato, che serve il Paese nell’esercizio delle sue funzioni viene ucciso un pezzo di Stato ed un pezzo di Comunità Nazionale, quindi, la falsa ipocrisia buonista e la speculazione faziosa politico-elettorale devono lasciare spazio al senso delle Istituzioni. In questa vicenda c’è in campo un efferato omicidio di un cittadino italiano, per giunta servitore dello Stato, non esiste alcuna possibilità di trincerarsi dietro solidarietà di circostanza ovvero umanitarismi interessati”. Ha concluso così il senatore azzurro.