villarosa-m5sComunicato stampa del Sottosegretario Alessio Villarosa: <<“Finalmente la Sicilia, dopo anni di immobilismo, stringe un accordo storico con lo Stato che le restituirà la dignità perduta.” Dopo diverse settimane di tavoli tra MEF e Regione Siciliana, a cui il Sottosegretario ha partecipato personalmente, è stato trovato un accordo tra Stato e Regione che nella giornata di oggi verrà firmato.

L’accordo prevede:
-una riduzione del contributo a carico della Regione per circa 300 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2019, 300 Milioni di euro in più di spazi che la regione potrà utilizzare;
-un impegno tra le parti di aggiornare ed approvare entro il 30 settembre 2019 le norme di
attuazione in materia finanziaria dello Statuto Siciliano (un risultato storico per una regione come la Sicilia);
– l’individuazione definitiva delle modalità di attribuzione del gettito di imposta di bollo;
-la possibilità alla Regione Siciliana di garantire, trasferendole finalmente alcune funzioni amministrative, forme di fiscalità agevolata per la finanza locale a cittadini Ue, Extra Ue e per le imprese;
-entro il 31 gennaio 2019, Regione e MEF, definiranno concretamente le modalità di attribuzione dell’Iva per la Regione in modo tale da provare a dare alla regione un maggior gettito, aumentandone la compartecipazione con l’obiettivo dei 10/10;
– l’impegno del Governo a trovare soluzioni per il sostegno delle Città Metropolitane e dei liberi consorzi siciliani. Al fine di garantire lo stesso trattamento rispetto alle Province e città metropolitane del restante territorio nazionale, in particolare per la manutenzione straordinaria di scuole e strade, con il trasferimento e la possibilità di impegno immediato di 540 milioni di euro in sette anni oltre allo sblocco dei 70 milioni già impegnati;
– l’aumento progressivo, da parte della Regione, della spesa per investimenti con un incremento del 2 per cento per ciascun anno rispetto all’anno precedente;

“Ci tengo a ringraziare la Giunta regionale, con particolare riferimento all’assessore Armao, per l’impegno profuso in queste settimane ai tavoli ministeriali.”>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


5 + = sei