“Non può e non deve cadere nel silenzio il grido di allarme lanciato ieri dall’Anci Sicilia a Palazzo dei Normanni. I Comuni non possono essere lasciati soli a sostenere il peso della crisi che si è abbattuta sulle famiglie e sull’economia reale”. Lo dice Elvira Amata, deputata regionale e capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars, candidata alle prossime elezioni regionali.  

“Ho letto – aggiunge Amata – con particolare interesse l’elenco di punti evidenziato da Anci Sicilia, con i sindaci siciliani che hanno lanciato un chiaro e secco monito alla politica. Il loro documento con il quale chiedono a gran voce il riconoscimento della dignità istituzionale degli enti locali – prosegue – è per me una priorità perché rappresenta, in ricaduta sui cittadini, una delle possibilità di sviluppo e di sostegno alle famiglie vessate da pandemia, restrizioni, crisi energetica e crisi economica.

Un impegno di analisi e di intervento del quale in qualità di parlamentare siciliana mi faccio carico fin d’ora”. “La politica è servizio e conoscenza dei problemi reali della gente e Fratelli d’Italia non ha mai perso il contatto con la popolazione, con gli elettori e con le loro reali esigenze. Fare è sempre stata la mia priorità”, conclude Amata.

 

Lascia un commento