SONY DSCNella mattinata del 18 ottobre c.a., i Carabinieri della Stazione di Seminara hanno arrestato N. F., 23enne, originario di Seminara, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I militari dell’Arma, nel corso del quotidiano servizio di controllo del territorio, hanno effettuato d’iniziativa il controllo del giovane, procedendo quindi alla perquisizione della sua abitazione.

All’interno della residenza i Carabinieri hanno rinvenuto 2,5 kg di sostanza stupefacente del tipo marijuana, contenuta in un sacco di plastica, già essiccata e pronta per la commercializzazione.

Inoltre hanno scoperto l’attrezzatura necessaria alla realizzazione di “piantagioni” in ambienti chiusi quali abitazioni o garage, costituita da grosse lampade per l’illuminazione, stufe con ventola ed il materiale utile per il confezionamento delle dosi, quali bilancini di precisione ed altro.

La sostanza stupefacente e tutta l’attrezzatura sono state poste sotto sequestro.

Si è stimato che la sostanza stupefacente sequestrata, se illegalmente immessa sul mercato, avrebbe consentito all’arrestato di commercializzare circa 2.500 dosi, con un guadagno netto di circa 25.000 euro.

Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Palmi (RC), diretta dal Procuratore f.f. Dott. Emanuele Crescenti.

L’arrestato è stato tradotto in carcere.