Presente anche il noto imprenditore reggino, Sebastiano Primerano, Vice Coordinatore Provinciale di Reggio Calabria (“Cambiamo Reggio Calabria”), alla presentazione di Roberto Occhiuto, candidato per il centrodestra alle prossime regionali. “Il nostro è un lavoro iniziato già da diversi mesi -ha detto Primerano- e sono certo che darà i suoi frutti”

Le parole di Roberto Occhiuto durante la conferenza stampa di Lamezia Terme sono state molto chiare. “Dobbiamo governare una regione – ha dichiarato il candidato alla Presidenza – fatta di tante risorse, voglio vedere i giovani rimanere in Calabria. Dobbiamo batterci per dimostrare che la Calabria è capace. Non lasciatemi solo, io ce la metterò tutta”.

Era presente in sala il Vicecoordinatore Provinciale di Reggio Calabria Sebastiano Primerano, a rappresentare l’intera provincia e la squadra di “Cambiamo Reggio Calabria” che da mesi lavora sul territorio.

“Quella di Occhiuto – ha dichiarato il vicecoordinatore –  è la migliore candidatura possibile, in un momento storico difficile, che richiede la massima sinergia nel centrodestra e, soprattutto, competenze specifiche per amministrare una regione che non può permettersi passi falsi.   Un calabrese, come lo stesso Occhiuto ha sottolineato di essere, che ha iniziato la sua carriera politica dal basso ed in modo graduale: da consigliere circoscrizionale e comunale di Cosenza, fino a diventare consigliere regionale e parlamentare della Repubblica. Una crescita personale chiaramente legata al territorio che ha saputo sempre degnamente rappresentare, ascoltando i cittadini e i problemi. Per la Locride e per tutta la provincia di Reggio Calabria, la sua elezione a Presidente della Regione potrebbe rappresentare quella svolta tanto attesa, che aspettiamo da tanto, troppo tempo! Un cambiamento, che è nella visione di una ripartenza, che non possiamo più chiamare “futuro”, bensì presente”.

“In un’area come la Locride – continua Primerano – dove la sanità crolla a pezzi, non solo in senso figurativo, vista la vicenda del Pronto Soccorso, i rubinetti rimangono a secco per carenze idriche, i collegamenti sono una chimera da anni, c’è bisogno di un cambiamento. I cittadini sono, ormai, scoraggiati dalla politica, disinteressati e, talvolta, semplici vittime di una classe dirigente che sembra non amare il territorio”.

“Oggi come Cambiamo la Calabria – conclude il Vicecoordinatore – stiamo lavorando per un programma regionale di Governo da presentare a tutta la coalizione del centrodestra, con punti su cui verrà focalizzato l’intervento e che avranno un unico asse portante.  Ringrazio il Coordinatore Regionale Bevilacqua e il Coordinatore Provinciale Anghelone per il lavoro che quotidianamente svolgono per un movimento politico che cresce ogni giorno. Dopo quello di Siderno, proprio in questi giorni altri circoli nella locride vedranno la luce, convinti che la presenza sul territorio sia l’unica strada per rappresentare i cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto × = 56