«Udite, udite: io, tifosa della Fiorentina, ho cambiato Canale e ho rinunciato alla partita della mia squadra in Coppa Italia! Motivo? Mi rifaccio ad uno slogan che ho letto in questi giorni: ‘se non ti occupi di politica, la politica non si occupa di te’. Sono tanti gli amici che, come me, hanno guardato il confronto tra Matteo Renzi e Pierluigi Bersani, segno di un Paese che vuole e cerca risposte, che si informa, che non ci sta più ad essere governato passivamente»: ecco la presentazione della pratese Diletta Innocenti Fagni, 24 anni, un bel titolo nazionale vinto a Miss Italia: “Ragazza In Gambissima (non gambissime) Luciano Barachini”, dal nome dell’industria toscana di calzature che porta i suoi sandali d’argento in tutto il mondo.

Lasciatela parlare: «Proprio grazie ad una politica che si avvale dei social network, sono anche – e soprattutto – i giovani a diventare cittadini ‘attivisti’: ci scambiamo opinioni e idee, cioè creiamo quei dibattiti che fino a qualche anno fa si facevano in piazza. Oggi la piazza è la condivisione di post e di riflessioni. Il confronto Renzi-Bersani è stato commentato in tempo reale su twitter e facebook semplicemente con un hastag e le Primarie sono diventate un fenomeno paragonabile alle campagne americane, basate sulla spettacolarizzazione e la diffusione mediatica delle idee. Mai come in queste Primarie abbiamo assistito alla dichiarazione spontanea di vip e personaggi dello spettacolo che, come negli Stati Uniti, si sono schierati con l’uno o l’altro candidato, twittando le proprie preferenze».

Diletta è iscritta alla Laurea specialistica in Strategie della Comunicazione pubblica e politica ed ha molti impegni lavorativi, in primis con Luciano Barachini, sponsor del Concorso e della fascia da lei vinta a Montecatini Terme. «Per me – spiega – è una grande soddisfazione vedere ogni settimana la mia rubrica su una rivista nazionale, ‘Visto’: ora partiamo con un nuovo progetto, una specie di tutorial su youtube con consigli di moda ispirati alle passerelle dei più grandi stilisti internazionali».

«Devo ammettere – aggiunge – che non riesco a seguire costantemente le lezioni universitarie perché sono impegnata nel mio lavoro di testimonial, ma spero di poter dare a gennaio il mio primo esame: non mi accontento certo di un ‘18’, quindi, a Natale, prevedo vacanze-studio. Il corso è molto interessante: abbiamo esami sul marketing politico e la comunicazione durante le campagne elettorali. Abbiamo preso in esame quelle statunitensi e le Primarie italiane».

Diletta, solo studio e lavoro? No, anche attrice. «Ho una piccola parte in un film in uscita nel 2013. Si intitola ‘I calcianti’ (‘Voglio vivere così’), una pellicola di Stefano Lorenzi sul Calcio storico fiorentino, con Francesco Scianna, Francesca Inaudi, Giulia Michelini e la ‘nostra’ Caterina Murino, madrina del docu-film su Enzo Mirigliani al Festival Internazionale del Cinema di Roma. Che fantastica esperienza – spiega ‘Miss Luciano Barachini’ – avere avuto l’occasione di partecipare all’evento! A parte l’emozione del red carpet, è stata davvero una bella giornata poiché ho incontrato altre miss e ho fatto nuove conoscenze. Spero che in futuro ci possano essere altri momenti di questo tipo, magari come protagonista di un film. E’ bello sognare!».

Proviamo a ricapitolare i suoi passatempo. «Cinema: mi piace sia vederlo che farlo. Giornalismo: intanto, come detto, sono inviata per un settimanale tra i negozi d’Italia in cerca dei trend del momento. Calcio: seguo la Fiorentina da anni e sono informata sul calciomercato (deformazione professionale dopo la collaborazione al periodico ‘Toscana Tv’). Ai fornelli sono negata: i miei piatti sono più belli a vedersi che buoni a mangiarsi, ma la cucina mi diverte: grembiule, ingredienti e via a sperimentare qualche ricetta, a seconda di quello che ho in casa. Per le vacanze di Natale mi diletterò a preparare qualche dolce: manderò in giro qualche foto insieme ai referti medici di chi li avrà mangiati!»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− due = 4