Trema ancora la terra nel Cosentino. Gli strumenti hanno registrato alle 2:18 un lieve sisma di magnitudo 2.5 alle pendici del monte Pollino, a cavallo tra Calabria e Basilicata. Il centro abitato più vicino al terremoto è Castrovillari, città abbastanza distante da Cosenza. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico “Pollino”. La forza sprigionata non è stata delle più preoccupanti. L’epicentro è stato localizzato ad una profondità di 8 km circa. Si tratta di uno degli ultimi eventi sismici fino ad oggi registrati in tutta Italia: l’ultima lieve scossa è stata quella avvertita dagli strumenti a L’Aquila alle 17:52 di ieri. Sul Pollino si deve però parlare di “sciame sismico” essendo stati registrati una serie di eventi tellurici iniziati già alle 3 di notte del 21 dicembre per un totale di tre scosse, cui si deve sommare anche l’evento della Notte di Natale (poco prima delle quattro del mattino) nel sottosuolo della Valle del Crati, a pochi chilometri da Cosenza e vicinissimo a Rende: una lieve scossa di 2.2 gradi a 7 km di profondità.

Ilfattoonline.com – Scritto da Christian Morello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque − = 1