molise badolatoLa presenza in Agnone fin dal 1981 del giornalista e scrittore Domenico Lanciano, calabrese di Badolato (in provincia di Catanzaro) promotore dell’Università delle Generazioni e dell’Associazione “Amici della Calabria” in Molise, ha dato vita in tutti questi anni ad una serie di utili rapporti socio-culturali tra alcuni qualificati ambienti delle due regioni. Ultimamente, gli alunni dell’Orchestra dell’Istituto Comprensivo di Badolato, accompagnati dai loro insegnanti e dalla dirigente scolastica dottoressa Giuseppina De Vito, hanno visitato Campobasso (dove hanno partecipato con successo ad un Concorso musicale nazionale), Agnone e Pescopennataro.

Durante la visita della scolaresca alla Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone, c’è stato uno scambio di libri tra l’assessore comunale al turismo Armando Li Quadri e la dottoressa De Vito, presenti il responsabile del locale presidio turistico Antonio Camperchioli, la direttrice del teatro Italo-argentino Morena Gigliozzi, e la rappresentante della Pro Loco agnonese Federica Di Menna. Tra i libri donati alla Biblioteca Comunale di Agnone figurano alcune opere del maggiore scrittore badolesese Nicola Caporale e la monumentale “Storia di Badolato dal 1080 al 2009” scritta ed edita recentemente da Antonio Gesualdo: numerose le pagine di tale volume dedicate a fatti e personaggi molisani (ed agnonesi in particolare) che hanno avuto influenza in Calabria e, viceversa, personaggi e fatti calabresi che hanno avuto importanza nel Molise e nelle zone limitrofe del vicino Abruzzo.

Gli alunni, gli insegnanti e la dinamica dirigente della Scuola Media di Badolato si sono detti tanto lieti di questa visita in Alto Molise che hanno espresso il desiderio di ritornare con maggiore calma per scoprire le amenità di questo territorio, la cui storia dimostra una antica tradizione di rapporti tra Calabria e Molise, in particolare tra Agnone e Badolato.

http://www.primapaginamolise.com/detail.php?news_ID=30293&goback_link=index.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


1 × sei =