Una inaugurazione all’insegna della classe e dello stile. Sabato 6 ottobre al Teatro Politeama di Catanzaro, sarà Ornella Vanoni la prima ospite della X edizione del Festival d’Autunno, manifestazione diretta da Antonietta Santacroce. La cantante milanese, icona della musica italiana, che recentemente ha pubblicato la sua autobiografia “Una bellissima ragazza”, è l’artista ideale per aprire una rassegna interamente dedicata alla donna. E lei della donna incarna ogni tratto: sensuale, affascinante, ironica e aggressiva.

Caratteristiche che ha saputo trasmettere alle sue canzoni che da anni ci accompagnano, diventando la colonna sonora di ogni italiano. “Senza fine”, “Io ti darò di più”, “Tristezza”, “Una ragione di più”, “Domani è un altro giorno”, “Dettagli” sono solo alcune delle perle da lei incise e che non mancheranno di incantare una volta di più nel concerto che la Vanoni terrà a Catanzaro.

Un talento riconosciuto anche oltre i confini italiani allorquando la sua versione di “L’appuntamento” viene inserita nella soundtrack del film “Ocean’s twelve”, nuova vetta raggiunta nell’arco di una carriera luminosa.

Ornella Vanoni predestinata al successo sin da quando giovanissima, appena ventiduenne, nel 1956 debutta nell’opera pirandelliana “Sei personaggi in cerca d’autore” e, successivamente, venne chiamata da Giorgio Strehler. Da quel momento fu una continua ascesa, la sua vita artistica sembrava dovesse essere quella di attrice. Ma il canto era il suo destino, pur se non ha mai abbandonato la recitazione.

Se Strehler fu l’uomo che la lanciò nel firmamento del teatro, con Gino Paoli diventò la cantante che oggi tutti apprezzano.

Con la sua voce vellutata, che secondo Jovanotti “è come un profumo”, ha saputo conquistare diverse generazioni, mai fermandosi sulle proprie posizioni, rinnovandosi come pochi artisti riescono a fare.

Ornella Vanoni è riuscita a confrontarsi con generi e stili diversi, collaborando anche con artisti internazionali come George Benson, Michael e Randy Brecker,  Gil Evans, Eliane Elias, Herbie Hancock e Lee Konitz, il gotha della musica jazz mondiale, e con Vinicius De Moraes e Toquinho, artefici con la Vanoni di un album indimenticabile come “La voglia, la pazzia, l’incoscienza e l’allegria”.

<<Ho voluto che fosse una donna-simbolo, poliedrica e unica nel suo stile, a tenere a battesimo la decima edizione del Festival, interamente dedicata alle donne. Ornella Vanoni, accompagnata dai suoi musicisti, proporrà i suoi grandi successi, leit motiv di intere generazioni, per un concerto che si preannuncia indimenticabile e che ha già suscitato grande interesse di un pubblico proveniente da tutta la Calabria>>

I biglietti e gli abbonamenti possono essere acquistati presso la sede del Festival sita a Catanzaro in via Spasari, 15 (dietro le Poste Centrali) , aperta da lunedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 19,30, oppure on line sul sito www.festivaldautunno.com. Sarà possibile acquisire i biglietti presso le seguenti biglietterie autorizzate: Bar Centrale di Catanzaro Lido, Quelli che il Toto di Soverato e In prima fila a Cosenza. Per ulteriori informazioni è attivo il numero telefonico 388.8183649 e la mail infofestivaldautunno.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 3 = otto