10173703_1475373762680468_4372482153316393930_nBilancio più che positivo per la scuderia Nebrosport che in occasione del 19esimo Slalom Torregrotta-Roccavaldina, disputatosi lo scorso weekend, è riuscita a centrare un ottimo risultato con 9 piloti su 11 in grado di racimolare punti utili per il Campionato Italiano, nonostante la competizione sia stata sporcata dalla pioggia che ha reso viscido il tracciato nelle prime due manche. In A3 il santangiolese Antonio Piccione a bordo della Citroen Saxò ha centrato un quarto posto di classe e un 51esimo assoluto. Buona prestazione anche per gli alfieri del gruppo S, con Marco Pandolfo che alla guida di una fiat 126 agguanta un primo di classe e un 33esimo assoluto. A seguire, in S2, Benito Costa e Francesco Di Stefano, entrambi a bordo di una 112 Abarth: per loro, rispettivamente, un settimo e sesto posto di classe e un 87esimo e un 78esimo assoluti. Unica nota dolente il ritiro, in S4, di Felice Imbesi costretto ad interrompere la gara per una noia al cambio, mentre in S7 il driver torrese Salvatore Scibilia al volante di una Fiat Uno turbo centra un secondo di classe e un 23esimo assoluto. In Gt3 gara da dimenticare per l’umbertino Maurizio Agostino che non riesce a vedere la bandiera a scacchi, mentre il collega di classe Giuseppe Messina centra un prezioso sesto posto e un 53esimo assoluto. In classe P2 la sfida tutta familiare tra i due milazzesi Matteo Ruggeri e Salvatore Basile in Peugeot motorizzate Suzuki fa registrare un quarto di classe per il primo e un quinto di classe per il secondo con un 36esimo assoluto per Ruggeri e un 72esimo per Basile. Chiude il milazzese Rosario Cassisi che in classe P3 porta la sua Fiat X1/9 sul gradino più alto del podio conquistando anche il 23esimo posto in classifica assoluta.

Prossimo impegno per la scuderia nebroidea il Rally Day di Messina dove i piloti Nebrosport cercheranno di mantenere alti i colori biancazzurri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 2 = cinque