Foto dal web

Sant’Andrea-Sport e legalità per la crescita civile delle giovani generazioni. È questo il binomio sul quale si fonda il progetto “Io gioco legale” del Ministero degli Interni che mira a costruire cento impianti all’interno dei quali cimentarsi negli sport di squadra. Il Comune di Sant’Andrea vi concorrerà richiedendo la costruzione di un campetto outdoor di calcio a 5, il cui progetto preliminare è stato approntato dall’Ufficio Tecnico comunale. Lo sport nel centro ionico è già piuttosto diffuso (con la squadra dell’Asd André) e vissuto anche indirettamente grazie al palazzetto che in questi anni è stata l’arena della pratica sportiva a diversi livelli e per molteplici discipline nonché punto di riferimento del mondo sportivo comprensorio. L’amministrazione comunale col sindaco Gerardo Frustaci ha inteso intraprendere l’iter dell’iniziativa in quanto con lo sport di squadra si favorisce «la diffusione della legalità attraverso il consolidamento di comportamenti orientati al rispetto delle regole, del vivere civile e al rifiuto dal sistema valoriale imposto dalla criminalità».

Gazzetta del Sud – Massimo Ranieri