Sant’Andrea Apostolo dello Jonio (Cz). La Polizia di Stato ha commemorato l’Agente di P.S. Andrea Campagna, vittima del terrorismo.

Si è svolta nel pomeriggio di ieri, in Sant’Andrea Apostolo dello Jonio, una sentita cerimonia di commemorazione della Guardia del disciolto Corpo di Pubblica Sicurezza Andrea Campagna, caduto, a 25 anni, vittima del terrorismo, nell’adempimento del dovere il 19 aprile 1979 a Milano.

Il Questore della provincia di Catanzaro, Mario Finocchiaro, alla presenza del fratello, Sig. Maurizio Campagna, accompagnato da alcuni familiari, del Sindaco della città, Nicola Ramogida, di colleghi e rappresentanti dell’Anps e delle Organizzazioni Sindacali della Polizia di Stato di Catanzaro, nonché di militari in rappresentanza dell’Arma dei Carabinieri e di cittadini, ha deposto un cuscino di fiori alla tomba del Caduto, da parte del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Lamberto Giannini.

Successivamente, presso la chiesa Madre, è stata celebrata una messa in suffragio di Andrea Campagna, concelebrata dal parroco, Don Francesco Palaia, e dal Cappellano della Polizia di Stato, Don Biagio Maimone, al termine della quale il Sindaco, a nome di tutta la comunità di Sant’Andrea Apostolo dello Jonio, ha espresso l’orgoglio della città ad annoverare Andrea Campagna, simbolo di legalità, tra i suoi cittadini più illustri, mentre il Questore ha ricordando la figura del Caduto e le circostanze della morte, sottolineando il valore del servizio prestato e dell’esempio che, con il suo sacrificio, ha consegnato ai colleghi e alla società.

La commemorazione di oggi ha reso il doveroso e sentito omaggio ad un poliziotto, partito dalla Calabria giovanissimo, che ha sacrificato la sua vita nell’adempimento del dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque × = 40