s. sostene«Sono tranquillissimo e pronto alla mia difesa ed a quella della mia amministrazione». Esprime così il suo stato d’animo il sindaco di San Sostene, Luigi Aloisio, dopo l’avviso di chiusura indagini notificato a lui e ad altre sei persone (cinque amministratori e un tecnico comunale) in merito a presunti illeciti compiuti nell’assegnazione di alcuni incarichi professionali nel centro ionico. Una situazione per la quale Aloisio spiega di poter dare ogni delucidazione per chiarire ogni dettaglio, arrivando al riconoscimento dell’estraneità sua e dell’amministrazione comunale rispetto ai fatti in questione. I presunti eventi, sui quali hanno indagato i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Soverato e quelli della stazione di Davoli, farebbero riferimento al mandato amministrativo relativo al periodo 2001/2006. «Ho affidato al mio legale Vincenzo Ioppoli – prosegue la missiva inviata a Gazzetta del Sud dal primo cittadino sansostenese – la documentazione per predisporre quanto occorrerà al fine di dimostrare la mia totale mancanza di responsabilità». In un passo successivo della lettera, Aloisio afferma che «la notifica della chiusura delle indagini non era certamente attesa e mi ha colto di sorpresa». Due aspetti, quello della sua «totale mancanza di responsabilità» sui fatti e della sua «sorpresa» per la notifica della chiusura indagini peraltro inseriti anche nell’articolo pubblicato nell’edizione di mercoledì scorso sui fatti. «Sono comunque tranquillo – prosegue il sindaco Aloisio – perché ho piena fiducia nella Magistratura, che sarà da me informata di quanto opportuno per conoscere la verità dei fatti». Così, il primo cittadino di San Sostene intende chiudere il discorso apertosi con la notifica ricevuta qualche giorno addietro. «Non intendo dire altro sui giornali – afferma infatti – riservandomi di parlare nel merito dei fatti contestati nelle sedi giudiziarie opportune per tutelare la mia immagine di Avvocato e Sindaco corretto».(f.r.)

Gazzetta del Sud del 5.3.2010- Foto dal web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto × 5 =