san-luca-1Dopo oltre 40 giorni di sosta forzata causa Covid-19 il San Luca (14 punti) è ritornato ad esibirsi in casa per la 7^ giornata di campionato del torneo di serie D girone “I”, e lo ha fatto contro la temibile formazione del Santa Maria Cilento (12 punti) squadra campana, anch’essa matricola del torneo, che si è dimostrata equilibrata in ogni reparto conducendo una gara attenta e tatticamente perfetta non consentendo agli uomini di mister Canonico (Cozza erra in tribuna per squalifica) di rendersi pericolosi in area, tant’è che alla fine dell’incontro sono soltanto 2/3 le occasioni pericolose a favore dei padroni di casa.

E’ stata comunque una ripresa di campionato anomala, almeno per quanto riguarda il San Luca, perché in questi quaranta giorni non è stato possibile per gli uomini di mister Cozza  allenarsi a ranghi compatti non solo a causa del virus, ma anche per problemi legati al terreno di gioco (riconcimazione) del Corrado Alvaro. Per quanto riguarda il virus, ricordiamo che il nemico invisibile ha colpito inesorabilmente ben sette giocatori della squadra giallorossa costringendoli all’isolamento obbligatorio, isolamento terminato solo dopo la negatività degli atleti.

san-luca-12Il campionato del San Luca, è giusto ricordare,  si era interrotto dopo la vittoria interna contro il Castrovillari (1-0) e la conquista, anche se in condominio con altre squadre, della prima posizione in classifica, fatto che ha reso euforico tutto l’ambiente giallorosso e, per questo, la partita di oggi era attesa con molta trepidazione dal pubblico di casa.

Tornando alla partita, dopo il minuto iniziale di raccoglimento in memoria di Paolo Rossi, c’è da dire che  il San Luca si è schierato con  il tradizionale 4-3-3, schema particolarmente caro a mister Cozza , mentre gli ospiti di mister Esposito si sono schierati con un tradizionale 4-3-2-1 che la dice lunga sulla voglia di portar via almeno un punto dal Corrado Alvaro. Pesante, per i padroni di casa, è stata l’assenza dell’ariete centrale Hugo Bargas, argentino di belle speranze rientrato in patria per motivi personali (in proposito la società sta già lavorando per la sua sostituzione), quindi l’attacco è stato affidato alle sgroppare del solito Antonio Pelle e le incursioni di Leveque, Romero e Mimmo Bruzzaniti.

san-luca-4La cronaca: Prima vera occasione della partita al 37’ p.t. con Tandara che riceve un cross dalla destra, il suo stop a pochi passi dal portiere Pedretti non è preciso e si esaurisce con una scivolata che fa svanire l’azione. Al 40’ è Murdaca del San Luca che innesca Pelle sull’out sinistro, il suo tiro è velenoso e ben diretto in porta,  ma l’estremo difensore ospite riesce a smanacciare la palla in angolo; dall’angolo ne consegue una ripartenza fulminea per il Santa Maria che si presenta in area dopo un lancio preciso di Maio, con  Capozzoli che da distanza ravvicinata tira addosso all’uscente Pedretti che sventa così l’occasione. Si va al riposo sul nulla di fatto. Nella ripresa la prima vera occasione si registra al 52’ con il San Luca che si fa pericoloso con Mimmo Bruzzaniti ben pescato in area da Carbone, l’attaccante anticipa l’uscita del portiere e manda la palla di poco a lato. All’86’ sono gli ospiti che si fanno vivi nella metà campo del San Luca con Coulibaly che dal centro libera sull’out destro Tompte che tira debole e centrale consentendo a Pedretti di parare facilmente a terra. Dopo un doppio cambio del San Luca ad un paio di minuti dal termine, dentro  Greco e Cotroneo al posto di murdaca e Mammoliti, l’arbitro fischia la fine dell’incontro che si conclude con un giusto pareggio. Per la cronaca, il giocatore del Santa Maria Bozzaotre nel corso del primo tempo è uscito in barella dal terreno di gioco per un infortunio ed è stato trasportato all’Ospedale Civile di Locri per accertamenti.

san-luca-11Al termine dell’incontro, in conferenza stampa, mister Canonico ha detto: “E’ stata una partita come ce l’aspettavamo, il Santa Maria è una squadra che non subisce tanti gol, in sette giornate ha preso solo 4 gol di cui 3 in una sola partita che tra l’altro stava dominando. Quindi, eravamo ben consapevoli del valore di questa squadra che oltre ad essere allenata da un validissimo tecnico come Esposito ha giocatori di assoluto valore ed è completa in ogni reparto e lo è anche per quanto riguarda i ricambi, atleti come Campanella, Maio, Maggio, Ragosta, Fou Fuè, Coulibaly  ed altri, fanno la differenza in quanto si tratta di giocatori che questa categoria la conoscono ormai a memoria. Sapevamo, comunque, che potevamo vincere e per questo, tutto sommato, questo punto ce lo teniamo ben stretto perché è stato conquistato contro una squadra bene organizzata e che sa il fatto suo. Ricordo che la vittoria sarebbe arrivata se il loro portiere, nel primo tempo, non avesse fatto il miracolo su una delle solite giocate di Totò Pelle, e stessa cosa ha fatto nel secondo tempo su una deviazione di testa di Mimmo Bruzzaniti, tra queste due occasioni c’è stata anche la traversa colpita dallo stesso Bruzzaniti, sempre nel secondo tempo. Il pareggio è comunque giusto e l’accettiamo di buon grado. Ora ci attende una prossima trasferta molto impegnativa in quel di Licata, ma siamo certi che con una settimana in più di allenamento ci faremo trovare pronti all’appuntamento”

Le formazioni:

San Luca: Pedretti (6), Pitto (6), Murdaca (6), Spinaci (6), De Miranda (6), Pezzati (6), Carbone (6), Pelle (6), Bruzzaniti (6,5), Leveque (6), Romero (6). In panchina: Callejo, Finocchiaro, Mammoliti, Cotroneo, Nirta, Nagore, Marchionna, Giaimo, Greco. All. Mister Pasqualio Canonico (6,5)

Santa Maria Cilento: Polverino (6,5), Pastore (6), Campanella (6,5), Maggio (6), Capozzoli (6), Citro (6,5), Tandara (6), Lambiase (6), Bozzaotre (s.v.), Maio (6,5), Strumbo (6). In panchina: Grieco, Romanelli, Coulibaly, Simonetti, Sagliano, Tompte, Ragosta, Romano V., Fou Fouè. All. Mister Gianluca Esposito (6,5)

Direttore di gara: Signor Enrico Gemelli (SezMessina) (6);

1° Assistente: Giovanni Pandolfo (Sez. Castelfranco Veneto);

2° Assistente: Matteo Lauri (Sez. Gubbio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


1 × otto =