leto sindacoS.Caterina dello Ionio 13.09.2013 – La notte tra il 1° ed il 2 Settembre 2013 un fulmine abbattutosi in località “Butulli” ha messo fuori uso la pompa di sollevamento, installata nel pozzo artesiano per l’approvvigionamento idrico del centro capoluogo. Nella mattinata del 2 settembre, vista la carenza idrica ed esperite le dovute indagini, si è proceduto:

 Ad avvisare la popolazione con informazione diretta, nonchè all’albo pretorio e via Web;

 Ad interessare la protezione civile per l’invio di autobotti;

 A far eseguire i lavori per la sostituzione della pompa. (nei pozzi artesiani non esiste la possibilità di montare una pompa di riserva; un funzionario esperto delle costruzioni della Provincia di Catanzaro dovrebbe saperlo!).

 

Il tre e quattro settembre, nel mentre proseguivano celermente i lavori di ripristino presso il pozzo “Butulli”, in S.Caterina dello Ionio Centro Capoluogo personale della Protezione Civile, coadiuvato dai consiglieri comunali Aversa e Severino, unitamente al Geom.Caporale Luigi dell’U.T.C., assicuravano l’acqua ai cittadini,( a tutti i cittadini , giovani ed anziani).

IL GUASTO VENIVA RIPARATO INTORNO ALLE ORE 18,00 DEL 4 SETTEMBRE!

Nella stessa nottata veniva ripristinato l’approvvigionamento idrico!

QUESTI SONO I FATTI!

IL RESTO SONO CHIACCHIERE MISCHIATE A QUALCHE DOSE DI MENZOGNA E POPULISMO , che si commentano da sole!

Ricordiamo:

 che la campagna elettorale ( intrisa di veleni, tantissimi veleni) è terminata la sera del 24 Maggio 2013;

 che il 27 di Maggio 2013 è stato proclamato il risultato elettorale che tutti conoscono (il che può piacere o no);

 che l’8 giugno 2013 si è insediata la nuova amministrazione, la quale sta amministrando con competenza, passione e coesione.

 

Se c’è un problema di carenza di acqua nel Centro capoluogo questo deriva da una rete idrica interna non adeguata e da svariati chilometri di rete idrica nelle campagne adiacenti al paese. Di tale situazione non è certo responsabile l’Amministrazione che governa dall’8 Giugno 2013.

 

Questa amministrazione, anzi, dal 1° giorno si è messa subito al lavoro per la soluzione del problema idrico Centro capoluogo, a prescindere dalle promesse(elettorali) di finanziamento, del Governatore SCOPELLITI e del consigliere regionale PARENTE (200-300-700 mila euro, ricordate?) mai mantenute.

 

E’ stato, quindi, realizzato un pozzo artesiano in località “MONACI”, sulla base di studi geologici e consulenze di esperti della SO.RI.CAL: l’acqua sta per arrivare nelle case degli abitanti del centro capoluogo!

Il Sindaco Dr Giuseppe Leto