Foto dal web

Un volo di una decina di metri che poteva costare caro al conducente della Volkswagen “Passat” finita in una scarpata nella prima mattinata di ieri lungo la strada provinciale che collega il centro storico di S. Andrea alla Marina. Il fatto è avvenuto intorno alle 7 in località “Timpi”, proprio nei pressi di un bivio che collega la provinciale con la statale “106” attraverso il vallone “Bruno”: la “Passat” stava procedendo verso il borgo quando, per ragioni in corso di accertamento, ha avuto un “contatto” imprevisto con una Ford “Fiesta” che procedeva in direzione contraria. La peggio l’ha avuta proprio la berlina, che è scivolata nella scarpata capovolgendosi più volte. Fortunatamente il conducente (un autista d’autobus di Badolato) non ha riportato gravi conseguenze. Subito soccorso, è stato trasportato dall’ambulanza del Suem “118” della postazione di Isca al pronto soccorso dell’ospedale di Soverato dove gli sono state riscontrate diverse forti contusioni. Del tutto illeso, invece, il conducente (di S. Andrea) dell’altra autovettura. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Soverato, che hanno raccolto gli elementi utili per ricostruire la dinamica, da completare sulla scorta delle testimonianze dei due malcapitati protagonisti. Durante la mattina, peraltro, è stato fatto un tentativo di tirar su la “Passat” ma l’autovettura è risultata troppo pesante per un normale carro attrezzi, finendo per rimanere adagiata nella vegetazione.(f.r.)

Gazzetta del Sud – 2 giugno 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 + = dodici