abbandono-animali_su_vertical_dynSi parlerà di un fenomeno purtroppo diffuso e che comporta diverse conseguenze sotto l’aspetto etico – sociale, giuridico ed igienico – sanitario quale è quello delle “Problematiche di abbandono e avvelenamento degli animali” nella tavola rotonda in programma sabato 8 febbraio 2014 all’ex Convento dei Minimi di Roccella.

L’iniziativa si deve all’idea e all’impegno dell’associazione animalista “Qua la zampa”, presieduta dalla dott.ssa Simona Ansani, e alla collaborazione del Comune di Roccella Ionica, guidato dal sindaco prof. Giuseppe Certomà.

La tematica al centro dell’incontro sarà analizzata nei suoi diversi aspetti attraverso i contributi: del dr. Giuseppe Giugno, direttore del servizio veterinario dell’Asp n.5 di Reggio Calabria che spiegherà l’iter procedurale degli interventi dell’Asp nei casi di avvelenamento segnalati sul territorio; della dott.ssa Maria Teresa Agostino, veterinaria, che parlerà del problema dell’avvelenamento degli animali; dell’avv. Alfredo Fragomeli che illustrerà la legislazione sui diritti degli animali e la normativa sull’introduzione degli stessi nei condomini e nei locali pubblici; del dr. Gianluca Grandinetti, responsabile della task-force per le attività veterinarie della Regione Calabria; dell’educatore comportamentale cinofilo Gigi Fascì che spiegherà la relazione-interazione tra uomo e cane e farà una dimostrazione dell’importanza della pet-therapy; del dr. Antonino Morabito responsabile nazionale Fauna e Benessere animale di Legambiente che illustrerà la campagna contro l’abbandono degli animali “Vieni via con me”.

I lavori della tavola rotonda saranno moderati dalla dott.ssa Simona Ansani e saranno introdotti dai saluti del sindaco di Roccella prof. Giuseppe Certomà e dell’assessore alle Politiche per la Qualità della vita dr. Gabriele Alvaro. E’ previsto, inoltre , l’intervento del col. Bruno Di Iacovo, comandante della Polizia Municipale di Roccella che parlerà delle modalità di controllo del territorio per contrastare il triste fenomeno dell’abbandono e dell’avvelenamento degli animali.

La tavola rotonda si svolgerà nella sala “Domenico Bova” dell’ex Convento dei Minimi con inizio alle ore 17.30.