Foto dal web

Il programma delle manifestazioni estive organizzate dall’Associazione “Nuova Solidarietà” è ricco, come ogni anno, di momenti culturali, ludici e formativi. Eventi che emanano sensazioni di entusiasmo coinvolgente e che nell’immaginario di ognuno di noi hanno significati diversi, che ci inducono ad essere più riflessivi rispetto ad alcuni valori che spesso sono dimenticati e trascurati. Sono quei valori importanti che dovrebbero costituire il nostro modus vivendi, che ci portiamo in fondo al cuore, che abbiamo nella mente e ci accompagnano nel nostro cammino nel tempo. “Nuova Solidarietà”, negli anni, si è preoccupata di realizzare un percorso educativo che conduca ad una cittadinanza partecipata. Il programma di questa 22sima edizione si compone di diversi momenti tra i quali spicca la consegna del “Premio Solidarietà” che avverrà stasera, intitolato alla memoria del senatore Nello Vincelli e che rappresenta una ricchezza, un valore aggiunto per l’Associazione e soprattutto per il territorio e le comunità calabresi. Quest’anno il premio, realizzato con il patrocinio, tra gli altri, del Presidente della Repubblica, della Fondazione Bonino Pulejo e Gazzetta del Sud, è stato assegnato al sindaco di Riace Domenico Lucano, un uomo che ha contribuito a rendere un paese, conosciuto sino ad allora principalmente per il ritrovamento dei Bronzi, un caso simbolo per l’accoglienza di profughi etiopi, curdi, afgani e iracheni. Il suo esempio è stato poi seguito anche dai comuni limitrofi di Stignano e Caulonia, centri che hanno scelto la strada dell’accoglienza e dell’integrazione dei migranti. Lo scorso anno, Lucano è stato designato tra i migliori sindaci del mondo, unico italiano tra i 23 finalisti per il “World major prize”, votato per “la sua umanità, integrità e visione politica, elementi che sono tutti da lodare in misure uguali”. Nel 1999 è stato cofondatore di “Città futura” di Don Puglisi, per la promozione, la ricerca, lo studio etnografico della storia e della cultura locale, ed ha realizzato un eco villaggio denominato “Riace village”, la riproduzione di un villaggio rurale per ospitalità diffusa, l’accoglienza profughi, il recupero e la valorizzazione degli antichi mestieri artigianali. Un altro appuntamento da non perdere in questa estate 2011, dopo il successo ottenuto lo scorso anno con la realizzazione della parmigiana più grande del mondo, è la “Sagra della melanzana” che si svolgerà in due serate (sabato 13 e domenica 14 agosto) e che riproporrà il famoso ortaggio violaceo cucinato in diversi modi. Saranno servite le polpette, la pasta con sugo alla norma, le melanzane grigliate, panate e a dadi, il tutto accompagnato da un bicchiere di vino locale. Ed inoltre, si rinnova l’appuntamento dei giovani con il Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti, che risponderà alle loro domande su tematiche attuali. Non mancheranno le serate dedicate all’intrattenimento e agli spettacoli. Tanti giochi per bambini, con la gimkana ciclistica e Bambilandia, e per i più grandi, con i giochi popolari e i vari tornei sportivi.

Gazzetta del Sud – Claudio Crisalli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ otto = 12