carabinieri 24In data 28 maggio 2016, in contrada Ciambra di Gioia Tauro (RC), i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto A. Marco, di anni 41 da Gioia Tauro, già noto alle FF.OO., per il reato di furto aggravato poiché, tramite allaccio abusivo diretto alla rete pubblica, con violenza sulle cose, alterava completamente il consumo di energia elettrica della propria abitazione.

 Nella giornata successiva, il 29 maggio 2016, in Reggio Calabria, i Carabinieri della Stazione Modena hanno tratto in arresto MOUTHAJI Said, di anni 43 di nazionalità marocchina, di fatto domiciliato in Reggio Calabria, in atto sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla p.g. e all’obbligo di dimora nel comune di Reggio Calabria, con prescrizione di non uscire di casa dalle ore 19.00 alle ore 07.00, per i reati di violenza e/o minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Prefato, nel corso di un controllo a bordo della propria autovettura, risultato sprovvisto di documenti di identificazione, patente di guida (mai conseguita), copertura assicurativa e revisione, minacciava gli operanti al fine di sottrarsi al controllo. Successivamente, condotto presso la propria abitazione, ove asseriva custodire la documentazione del veicolo, infrangeva una vetrata con propositi autolesionisti, tentando altresì di colpire i militari mediante utilizzo di una lastra di vetro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sei × = 6