Tecnologie d’avanguardia per la restituzione tridimensionale della scena dal 25 ottobre a 29 ottobre 2021.

Il programma del “Laboratorio dello Stretto” dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, si arricchisce di nuove iniziative, questa è la volta di un workshop incentrato sulle tecnologie video e audio applicate alla progettazione scenografica e all’installazione interattiva multimediale.

Ospiti del corso saranno tre professionisti del settore, Mattia Galione, Antonio Spagnuolo e Bruno Troisi, coadiuvati dal curatore dell’evento, Stefano Gargiulo, docente di Progettazione Multimediale presso la Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.

Il workshop intensivo, avrà inizio il 25 ottobre 2021 e durerà quattro giorni, durante i quali i docenti lavoreranno contemporaneamente per creare, insieme agli allievi, un’istallazione multimediale interattiva sulla valorizzazione del territorio. L’opera realizzata, a conclusione del corso, verrà presentata in un evento aperto al pubblico.

Il laboratorio di progettazione sarà organizzato per fasi di sviluppo e realizzazione, nelle quali si affronteranno i seguenti temi: il progetto generale; il progetto interattivo; il progetto sonoro; lo sviluppo e la realizzazione dei contenuti; le riprese video (in parte in sede e in parte esterno); le registrazioni audio e lo speakeraggio dei testi; le maschere di mappatura; le elaborazioni delle immagini con Première e After Effect; l’utilizzo dei software, studio dei materiali tecnologici e di allestimento necessari.

L’obiettivo del corso è fornire le basi per un approccio al linguaggio intermediale, alle nuove tecnologie e alle loro potenzialità narrative, restituire ai partecipanti un metodo di lavoro che prevede la partecipazione del team multidisciplinare per la creazione di un’opera.

L’evento fa parte di un più ampio progetto denominato “Laboratorio dello Stretto” ideato e sviluppato in coerenza con le Linee guida dell’Azione 10.5.1 del POR Calabria FESR/FSE 2014-2020”, presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, diretta da Maria Daniela Maisano e presieduta da Francesca Maria Morabito.

Come partecipare

Evento sarà in presenza presso l’Aula Teatro di scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, da lunedì 25 ottobre a venerdì 29 ottobre, con i seguenti orari: 9:00-13:00/15:00-17:00.

Il workshop è a numero chiuso, destinato a max 15 partecipanti, per maggiori informazioni basta visitare il sito dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e accedere all’area dedicata al “Laboratorio dello Stretto”. (http://www.accademiabelleartirc.it)

Nota biografica curatore (www.kaosproduzioni.com)

Stefano Gargiulo è il creatore e il direttore artistico di Kaos Produzioni. Napoletano, vive a Milano. Diplomato in scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, nel corso degli anni ha sviluppato le connessioni progettuali tra spazio, come luogo di rappresentazione, e multimedialità applicandole a progetti installativi e narrativi e alla valorizzazione artistica e dei beni culturali. Dalla metà degli anni Novanta ha maturato una lunga esperienza in progetti internazionali, lavorando oltre che in Europa e nel bacino del mediterraneo, in Argentina, Brasile, Stati Uniti, Indonesia. Dal 1996 al 2000 ha collaborato con il gruppo Catalano della Fura dels Baus, progettando e realizzando performances in Spagna, in Italia e in Portogallo. Negli ultimi anni, con Kaos Produzioni, ha creato un laboratorio intermediale con professionisti distribuiti sul territorio nazionale. Si occupa inoltre di produzione e regia di documentari, cortometraggi e film istituzionali. Dal 2013 è docente a contratto del corso Mostre e Installazioni per la Fondazione Scuole Civiche del Cinema e Multimedia di Milano. Dal 2020 è docente a contratto del corso di progettazione multimediale al biennio di scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.

Nota biografica esperti

Mattia Galione (Esperto Elaborazione immagini)

Inizia la sua carriera artistica come danzatore, partecipando a festival nazionali e internazionali.

A Milano lavora inizialmente a produzioni di videoclip e per il web avvicinandomi, in seguito, al mondo della videoarte e delle installazioni multimediali, multimediali, affascinato dalla progettazione di immagini per lo spazio, dalla loro versatilità, dal valore del lavoro in team. Si occupo principalmente di video editing, motion design e videomapping per musei, exibit gallerie e live shows nei teatri.

Antonio Spagnuolo (Esperto Software-Interazione)

Sviluppatore software con oltre quindici anni di esperienza. Professionista versatile, bilingue con competenze di gestione sia su progetti di piccole e medie dimensioni che su progetti più strutturati. Particolarmente esperto nella progettazione e realizzazione di soluzioni creative in ambito artistico.

Nel corso degli anni ha maturato esperienza come progettista e realizzatore di software e sistemi interattivi per mostre, installazioni ed eventi artistici.

Negli ultimi dieci anni ha dedicato parte dei suoi studi alla sperimentazione di nuove tecnologie; da questi lavori sono nati progetti basati su comandi vocali come sistema di interazione con l’ambiente, sensori di prossimità e movimento, sistemi di interazione con comandi tattili avanzati e altro. La sua mission è la valorizzazione dei beni culturali con il supporto delle tecnologie digitali ampliate attraverso la ricerca e la creazione di nuovi sistemi interattivi uomo-macchina.

Ha inoltre realizzato sistemi multimediali interattivi attivati da sensori, app per smartphone, siti web, applicativi complessi che prevedano l’interazione con il mondo esterno, realtà aumentata e videogiochi.

Bruno Troisi (Esperto Sound Design)

Musicista, compositore, sound designer e produttore musicale, nato a Napoli, è diplomato in Organo, Pianoforte e composizione presso il Conservatorio di musica S. Pietro a Majella di Napoli con i maestri M. V. Briganti, G. Fiscella, A. Varchetta. Studia il metodo “Voicecraft” EVT tecnica vocale per cantanti e attori con Loretta Martinez. Ha sviluppato negli ultimi anni ulteriore esperienza nell’ambito delle installazioni multimediali artistiche e applicate a progetti di valorizzazione dei beni culturali.