Nota diffusa da Potere al Popolo Reggio Calabria: <<Potere al Popolo di Reggio Calabria aderisce e partecipa alla manifestazione No Draghi day indetta da USB e sindacati di base per giorno 4 Dicembre in piazza Campagna alle ore 17,00.

È giunto il momento di scendere nelle piazze di tutta Italia per fare sentire la nostra voce e dare una corretta informazione sui contenuti della legge di bilancio 2022, confezionata dal governo a favore di industriali e alta finanza.

Potere al Popolo, è nato per difendere gli interessi delle classi meno agiate, precari, lavoratori a nero, disoccupati, pensionati, cittadini senza casa, migranti e quanti altri siano caduti in stato di impossibilità a sostentare se stessi e le proprie famiglie, che non riescono più a fare studiare i figli o a curarsi in una regione sempre più povera e dove i propri diritti bisogna elemosinarli alle ricche società private che gestiscono tutti i beni essenziali una volta appannaggio dello stato.

Ebbene non possiamo non denunciare pubblicamente come il governo Draghi,ad ognuno di questi settori della società, nella sua legge di Bilancio, ha pensato solo sottraendo ulteriormente diritti, dirottando fondi in favore di industriali e banche, ubbidendo ai dettami dei grandi gruppi finanziari e dell’Europa, sempre più lontana dalla vita reale delle persone.

Approfittando della pandemia Covid, invece che ridurre il gap tra le regioni del nord e quelle meridionali, come lo spirito del Pnrr prometteva, ha sviluppato un impianto di riforme che questo gap farà aumentare, ampliando la platea di futuri poveri.

Si pensa all’abolizione dell’irap ma non a recuperare il maltolto frutto dell’evasione fiscale; a far lavorare di più chi ancora, nonostante quaranta anni di contributi o lavori altamente usuranti non riesce ad andare in pensione, invece che ridurre le ore lavorative ed aumentare l’occupazione; ancora, si riduce il reddito di cittadinanza senza garantire reddito minimo e contratti legittimi; Non si investe in sicurezza sul lavoro e nel mentre si assicurano controlli alle imprese preventivamente prenotate contribuendo così a fare aumentare i morti sul lavoro e gli
infortuni.

L’elenco è lungo ed il nostro comunicato certamente non esaustivo. Pertanto ritroviamoci compatti in piazza, è ora di dire basta! Potere al Popolo Reggio Calabria.>>