carabinieri005I Carabinieri della Stazione di Gallico hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della “Misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Reggio Calabria” emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il locale Tribunale, in ordine al reato di stalking nei confronti di:

– N.A. reggino cl. 36, residente nella frazione di Gallico, pensionato, coniugato, pregiudicato, con precedenti.

Il provvedimento è stato adottato dall’Autorità Giudiziaria reggina, condividendo le risultanze investigative acquisite dalla citata Stazione in relazione alle denunce/querele presentate da una coppia di coniugi di Gallico circa una serie di molestie e danneggiamenti perpetrati loro danno da aprile 2010 a ottobre 2014. L’ultimo episodio scoperto dai Carabinieri di Gallico e a lui riconducibile risale al 2 ottobre 2014, quando nel corso della notte lo stesso deteriorava, mediante spruzzo e getto di vernice indelebile a smalto di colore nero, il prospetto posteriore esterno dello stabile ove abitano le persone offese in Via Chiesa Maria P.S., nonché le porte, gli infissi, il pavimento esterno del piano terra, la scala esterna, la ringhiera, le tende del primo piano, i balconi del secondo piano ed alcune piante poste ad ornamento, provocando un danno complessivo di circa 10.000 euro. Si tratta una serie di comportamenti ed atteggiamenti che hanno cagionato nelle persone offese un perdurante e grave stato di ansia e di paura, tali da ingenerare in loro un fondato timore per la propria incolumità tali da costringerle ad alterare le proprie abitudini di vita.

A seguito della notifica del provvedimento giudiziario, il reo è stato costretto a lasciare il Comune di Reggio Calabria cambiando il proprio luogo di domicilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 3 = cinque