carabinieri330I Carabinieri  della Compagnia di Reggio Calabria, tramite gli uomini della Stazione di Catona agli ordini del Luogotenente Carmelo SBERNA, nella mattinata odierna hanno tratto in arresto in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare in carcere, M. G. classe 78 per maltrattamenti in famiglia, estorsione e rapina.

L’uomo, già noto alle Forze dell’ordine, conviveva con i genitori, e già dall’anno 2010 li sottoponeva ad aggressioni fisiche e verbali, che in più occasioni sfociavano anche nella sottrazione di denaro.

Le attività di indagine, coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, sono nate dalla denuncia dei due genitori che esasperati dalle continue richieste e violenze hanno chiesto l’aiuto dei Carabinieri della Stazione di Reggio Calabria – Catona.

Ricostruiti i vari episodi di aggressione avuti nel corso degli anni, il M.G. è stato ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, estorsione e rapina, reati per i quali è stato destinatario di un ordinanza di custodia cautelare in carcere e quindi rintracciato dai militari ed immediatamente condotto presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria – Arghillà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× cinque = 30