Si è svolto nei giorni scorsi un incontro  tra il Prefetto di Reggio Calabria dott. Massimo Mariani e una delegazione della Fondazione Girolamo Tripodi composta dal Presidente Michelangelo Tripodi e dai componenti Lorenzo Fasci’, Patrizio Papaluca e Tina Tripodi. Era presente il viceprefetto Capo di Gabinetto dott. Marco Oteri.

L’incontro era stato richiesto dalla Fondazione per esporre al Prefetto la grave ed incresciosa situazione che si è determinata a Polistena con la mancata concessione,  da parte dell’amministrazione comunale di ben due piazze  (Piazza della Repubblica e Piazzale Trinità), che la Fondazione aveva chiesto per potervi tenere un Memorial in onore e in memoria del sen. Girolamo Tripodi, per il quale era stato predisposto un intenso programma di manifestazioni culturali e di spettacoli musicali con la partecipazione di artisti di livello internazionale, alcuni dei quali provenienti dall’estero.

Il diniego opposto dal comune, fin da subito si è rivelato arbitrario, immotivato e ingiustificato, chiara espressione di una volontà cinica ed odiosa di impedire, bloccare e ostacolare qualsiasi iniziativa promossa dalla Fondazione Girolamo Tripodi, anche mediante una gestione della cosa pubblica viziata da profili di illegittimità  e priva della necessaria imparzialità che costituisce la base fondante  della pubblica amministrazione.

Peraltro, il rifiuto era stato reiteratamente comunicato con note a firma del vicesindaco Giuseppe Politano’ che non aveva né titolo né potere, per negare l’uso del suolo pubblico ovvero delle piazze, come d’altronde dallo stesso riconosciuto con una comunicazione pubblicata sul sito web del comune, successivamente all’effettuazione del misfatto.

Inoltre, i rappresentanti della Fondazione hanno informato il Dott. Mariani che nel periodo –  dal 20 al 23 luglio – per il quale era state presentate le istanze per la concessione delle piazze, non è previsto lo svolgimento di nessuna manifestazione nelle piazze negate.

Vi è  da dire, per completezza, che lo svolgimento delle manifestazioni, era a costo zero per il comune di Polistena e non comportava alcun onere per la cittadinanza.

Infine, è stato rappresentato al Prefetto il grave danno che tale comportamento ostativo e ostruzionismo ha recato alla memoria di  Girolamo Tripodi, al popolo di Polistena che è stato privato della possibilità di  fruire di eventi culturali e musicali di grande qualità e alla Fondazione che non ha potuto organizzare il memorial con un grave nocumento alle sue attività.

In tal senso,  è stato comunicato al Prefetto che è intenzione della Fondazione assumere tutte le iniziative ritenute opportune per difendere la Fondazione contro le azioni abusive, prepotenti e prevaricatorie  messe in atto dall’amministrazione comunale di Polistena.

L’incontro si è svolto in clima di grande cordialità. Il Dott. Massimo Mariani ha ascoltato attentamente quanto esposto dal Presidente Michelangelo Tripodi e dai componenti della Fondazione ed ha assicurato il suo interessamento, riservandosi di valutare le eventuali iniziative che dovranno essere assunte.

Lascia un commento