Campagna di educazione della popolazione sul comportamento in caso di terremoto. Evento organizzato dall’Associazione MaryWebEventy in collaborazione con l’Associazione Jobel e con la Parrocchia di S. Nicolò di Bari, con il Patrocinio della Regione Siciliana Dipartimento Regionale della Protezione Civile Servizio Volontariato e Formazione e con quello della II circoscrizione. Si svolgerà sabato 31 marzo con inizio alle ore 18:45, presso la Chiesa del Villaggio Zafferia, un incontro istruttivo di informazione-formazione, articolato in forma teatrale, sul tema della Prevenzione Sismica. L’incontro, vedrà protagonisti i componenti dell’Associazione “Castel Gonzaga”, associazione di Volontariato e Protezione Civile, che illustreranno agli intervenuti i concetti su cosa è il terremoto, sul prendere coscienza del rischio sismico e su come si può fare prevenzione al fine di ridurre al minimo le conseguenze sulla vita e sui propri beni. L’intento sarà quello di dimostrare che solo attraverso una capillare e corretta informazione si può affrontare in maniera adeguata una grave emergenza ambientale. I componenti dell’associazione, tra le altre cose, daranno prova praticamente e in forma teatrale di quale è il comportamento da adottare nel caso in cui una scossa simica dovesse verificarsi mentre ci si trova a cena in casa propria. E’ provato che in caso di grave pericolo, come ad esempio un terremoto, la famiglia, in autodifesa, può costituire una prima unità di protezione civile che può mettere in atto, per tempo, un piano di emergenza del nucleo solo se si conoscono i metodi e i mezzi di prevenzione ed evacuazione. Spiegheranno quanto sia importante agire con prontezza e consapevolezza prima, durante e dopo. “Il terremoto, ci spiega Franco Cozzupoli presidente dell’Associazione Castel Gonzaga, è un fenomeno naturale non prevedibile, che dura nella maggior parte dei casi meno di un minuto e ovunque l’individuo si trovi è molto importante mantenere la calma e sapere cosa fare. Seguire, pertanto, alcune semplici norme di comportamento può salvare la vita”. Maria Lanciano, presidente dell’associazione MaryWebEventy invitando alla partecipazione precisa che “avere una conoscenza approfondita di fenomeni poco conosciuti può diminuire la paura dell’ignoto e il senso di panico e può permettere un miglior controllo nei momenti in cui se ne ha maggior bisogno”.
Fonte: Tempostretto.it – Tito Lanciano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − 6 =