Le temperature dei forni sono ancora roventi alla 1° “Festa della pizza” di Messina. Si spegneranno, questa sera, presso la Fiera Internazionale, nel gran finale previsto all’insegna della bellezza, della tradizione e dei colori sgargianti del Brasile. La kermesse, organizzata dall’Associazione Sviluppo Pizzaioli Europei, è arrivata alla sua conclusione, dopo undici giorni ad ingresso gratuito di sorprese gastronomiche e di ottimo spettacolo che ha messo in mostra il talento di tanti artisti messinesi. A chiudere ieri sera il parterre di comici siciliani, è stato Giuseppe Castiglia con un pienone di pubblico. Il cabarettista non si è risparmiato la sua solita verve un po’ cinica un po’ ironica verso le nuove generazioni. Esilarante il suo raffronto tra nonne e nipoti passando attraverso le tecnologie. Immancabili il paragone tra uomini e donne nella vita di coppia e le battute sui carabinieri.

 

Il presidente dell’ASPE Carmelo Guarnera ha voluto regalare alla sua città qualche momento di spettacolo, accompagnato dall’atmosfera accogliente della cucina.

 

Se ad inaugurare sono stati i ritmi coinvolgenti dei Los Locos e del suo corpo di ballo, questa sera la musica latina saluterà la festa con un gruppo di ballerine brasiliane, guidate dalla cantante Gioconda Alves.

 

Le competizioni che si sono svolte davanti a forni arrivati per l’occasione, in mezzo a farina e condimenti vari e gustosi sono state abbellite da altre gare, fatte di moda ed eleganza. Questa sera, è la volta della Selezione provinciale di Miss Mondo, un grande vanto per la città di Messina che sarà ben rappresentato dal fascino mediterraneo di Tania Bambaci, già Miss Mondo Italia 2011. A coordinare e promuovere lo spettacolo, è l’agenzia di eventi Karamella di Messina che dedicherà al look tutta la prima parte della serata.

 

Per la rassegna musicale, salirà sul palco la tradizione italiana con il sosia-interprete di Adriano Celentano ovvero Nick Celentano, un vero personaggio messinese che porta nel mondo la propria città e la Sicilia. Ancora, ci sarà una band già applaudita nei giorni scorsi in Fiera, “Lasoluzione” e le sue sonorità pop e revival. Prima di loro durante la settimana, altri cantanti solisti o gruppi molto stimati: Felice Pagano con il suo tributo appassionato a Mino Reitano, Francesco Andaloro dopo aver finito il suo tour “Arrivederci a quando” e l’interessante band “Big Mimma” che, con i musicisti nostrani Alessandro Silipigni (Voce/Chitarra), Mosè Previti (Voce/Basso), Vincio Siracusano (Percussioni/Voce), la new entry Marcello Ulfo (Violino) e il proprio rock etno messinese, aprirà il concerto di Bandabardò il prossimo 9 dicembre, al Giardino Corallo.

 

Nota dolente è stato il maltempo che ha caratterizzato un po’ la manifestazione, soprattutto in quelle che erano le giornate di punta tra il “Campionato Nazionale Pizzaioli-1° Trofeo città di Messina” e il tentativo di Guinness per la pizza più lunga del mondo a forma di “G”. Ma i pizzaioli locali ed altri giunti da diverse regioni non si sono fatti scoraggiare e hanno portato a termine le proprie sfide per conquistare il premio finale nelle categorie “Gusto & Qualità”, “Coreografia”, “Velocità”, “Simpatia” e “Critica giornalistica”.

 

Di tutta la manifestazione resta sicuramente l’adrenalina della prova del record che verrà ufficializzato solo nei prossimi mesi a Londra, non appena il Guinness World Rercords avrà visionato tutto il materiale della giornata del 21 settembre, da quello video (soprattutto le riprese aeree dall’elicottero) a quello riguardante la stampa. Ricordiamo che il GWR ha richiesto una documentazione precisa su cui vige il Copyright assoluto.

 

Fino all’ultima serata, imperturbabile e frizzante è stata la conduzione dell’artista Carmen Villalba.

 

Si chiude anche lo spazio “Pizzaioli e dintorni” della seconda serata, dedicato al dietro le quinte degli ospiti le cui interviste sono state curate dalla giornalista Marcella Ruggeri. A partecipare anche Villalba con la collaborazione di Rosy Martinez.

 

Al di là degli artisti, gli ospiti d’onore della manifestazione sono stati Fabio Gambino ed Edy Guanta, i due piccoli siciliani (l’uno affetto da tetraparesi spastica e l’altro da Distrofia muscolare di Duchenne) a cui verranno devoluti i fondi raccolti. “Aiutiamo Fabio” e la onlus “Amici di Edy” sono sempre presenti nel territorio, in particolare quest’ultima rientra nel progetto nazionale della “Parent Project” a sostegno della ricerca scientifica contro la Distrofia muscolare di Duchenne e Becker.

 

L’ufficio stampa

 

Marcella Ruggeri

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Stampa Marcella Ruggeri:

 

tel. 3883425135; e-mail: marcyflaca@hotmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette + = 16