Parata di GiuntaÈ stata una vittoria particolarmente emozionante per il Città di Milazzo grazie anche alla generosità dell’arbitro, sig. Boscarino di Siracusa, che al 94’ ha concesso un rigore ai più apparso dubbio per un presunto fallo di mano. Ne è seguito una veemente gazzarra con le forze dell’ordine impegnate a trattenere a stento la furia dei dirigenti torresi, che per poco non hanno linciato il direttore di gara per il provvedimento, che ha dato in extremis i tre punti ai rossoblu di casa.

Respinta del portiere GiuntaIn antitesi ad un primo tempo privo di colpi di scena ed all’insegna del reciproco studio si è disputato un secondo tempo sicuramente al cardiopalma con un Città di Milazzo, che in un quarto d’ora realizza tre azioni da rete con Rasà al 58’, che si vede rinviato un tiro avvicinato dal portiere ospite con i piedi, con Mangano al 60’ e al 63’ sempre di testa, ma terminati di poco a lato. È tuttavia il Torregrotta ad andare in vantaggio per primo: al 65’ l’ala Saporita realizza un tiro a parabola, che inganna Bucca, terminando sotto l’incrocio dei pali. Al 74’ Rasà pareggia raccogliendo dopo una mischia la palla sotto porta difesa da Giunta.

Calcio di rigore trasformato da Cariolo Quando la partita sembrava incanalata verso un pareggio, che avrebbe rallentato la marcia di avvicinamento dei rossoblu locali verso il vertice della classifica, l’arbitro al 94’ ha assegnato un penalty per fallo di mano di un difensore ospite su pressing di Cariolo, bravo poi a realizzare ed a ribaltare le sorti dell’incontro. La vittoria permette al Città di Milazzo di incassare tre punti in una giornata, dove hanno vinto sia lo Sporting Taormina sia la Castelbuonese, davanti di quattro e cinque punti rispettivamente.

Il Torregrotta ha fatto una prestante gara senza concedere spazi agli attaccanti mamertini ed ha sognato il colpaccio, quando l’esperto Saporita ha indovinato con un pallonetto da fuori area di rigore il sette della porta difesa da Bucca. Sulla strada si è trovato per un Città di Milazzo mai domo con una grande voglia di ribaltare il risultato.

 

Città di Milazzo-Torregrotta 2-1

C. DI MILAZZO:Bucca, Salmeri, Fleri, Micale, Dall’Oglio, Parisi, Cariolo, Bartuccio (55’ Mangano), Rasà, Alosi, Maisano. All. Accetta

 

TORREGROTTA: Giunta, Ruggeri, Cucè, Romeo (46’ Cambria), Impalà, Irrera, Bertino, La Spada, Aricò (81’ Isgrò), Sciliberto (46’ Cacciotto), Saporita. All. Giunta.

 

Marcatori: 65’ Saporita (T), 74’ Rasà (M), 94’ Cariolo(M)

 

Arbitro: Boscarino di Siracusa. Assistenti: Naccari e Raffa di Messina

 

Ammoniti: Dall’Oglio e Alosi per il Città di Milazzo. Ruggeri, Impalà e Irrera per il Torregrotta.

 

Espulso il dirigente Borrelli per proteste in occasione del rigore assegnato al C. di Milazzo.

 

Foti Rodrigo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette − = 1