paForse la strana andatura, forse i “volti nuovi”. Poco è bastato a far capire ai militari della Stazione Carabinieri di Prizzi che c’era qualcosa di anomalo nel comportamento di due ragazzi di Vicari, fermati ieri pomeriggio per le vie del piccolo centro. A bordo di una Fiat 600 viaggiavano tre soggetti, di cui due identificati nei fratelli L. f. e L. g., provenienti da Vicari.

 Questi venivano trovati in possesso di dosi di marijuana, avvolta in carta stagnola, dal peso totale di 4 grammi circa; la particolare modalità di confezionamento lasciava ritenere che le dosi fossero pronte per essere cedute a soggetti del luogo.

Grazie alla collaborazione dei colleghi della stazione di Vicari, che da tempo “tenevano d’occhio” i due ragazzi, si procedeva alla perquisizione dell’abitazione dove venivano rinvenuti tutta una serie di oggetti, costituenti il kit del perfetto coltivatore: semi di canapa indiana, fertilizzanti, bilancini di precisione e 10 piantine di cannabis indica (marijuana) che crescevano rigogliose, grazie anche al primo caldo della stagione.

 I due germani venivano, tratti in arresto e condotti presso il Tribunale di Termini Imerese dove dopo la convalida venivano rilasciati.