Messina“In un click solidarietà e salute in Sicilia”. Con questo slogan, mercoledì 5 dicembre, presso l’Auditorium ex Chiesa Santa Maria Alemanna di Messina, è avvenuta la presentazione della banca dati on line del volontariato sanitario.

La banca dati, all’indirizzo www.volontariatosalutesicilia.org, permette di individuare le organizzazioni di volontariato socio-sanitarie per ambiti di patologia e tutte le informazioni utili, per gli assistiti e gli aspiranti volontari, ed è realizzata dalla Regione Siciliana (Assessorato alla Salute) in collaborazione con i Centri di Servizio per il Volontariato di Messina, Palermo e Catania: Cesv, Cesvop e Csv Etneo.

Per quanto riguarda il territorio messinese, la ricerca si è svolta grazie alla collaborazione e sinergia fra Cesv Messina e gli Uffici per le relazioni con il pubblico di Asp Messina, Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Papardo – Piemonte e Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Messina “G. Martino”.

Sono intervenuti il presidente del Cesv Messina, professore Antonino Mantineo; la dottoressa Rita Rampulla, responsabile Urp dell’Asp Messina; la dottoressa Antonia Mangano, responsabile Urp Papardo – Piemonte; la dottoressa Paolina Retano, direttore sanitario del Policlinico A. O. U. “G. Martino”; Alberto Giampino, direttore del Cesvop di Palermo; Rosario Ceraolo, direttore del Cesv Messina, il quale ha coordinato l’incontro.

Si tratta di incontri che si svolgono nei capoluoghi di provincia di tutta la Sicilia per far conoscere agli operatori sanitari, ai volontari e alla cittadinanza il nuovo strumento informativo (www.volontariatosalutesicilia.org) messo a disposizione dall’Assessorato in concerto con i Centri di Servizio per il Volontariato siciliani.

Se il presidente del Cesv Messina, il docente universitario Antonino Mantineo, ha sottolineato l’importanza della sinergia fra volontariato e strutture sanitarie, nel segno dei diritti costituzionalmente garantiti e universali della cittadinanza, tutti i dirigenti hanno rilevato l’importanza della collaborazione e la necessità di un sempre maggiore coordinamento, a tutela dei pazienti.

Di fronte a una folta platea, tra operatori e volontari, a Santa Maria Alemanna, sono anche intervenuti Maria Grazia Turconi Lo Jacono, presidente dell’Avulss di Messina, Elena Alessi, vicepresidente dell’associazione dei clown di corsia “Vip Messina”, l’ingegnere Alessandro Di Leo (sul funzionamento del data base) e su “L’esperienza dei Comitati Consultivi Aziendali (CCA)” Andrea Cucinotta, Presidente CCA ASP Messina, Vincenzo Terzi, Presidente CCA A.O. Papardo – Piemonte, e Maria Teresa Rodriquez, Presidente CCA A.O.U. “G. Martino”. Hanno partecipato al dibattito, coordinato dal direttore del Cesv Messina Rosario Ceraolo, il quale ha evidenziato quanto questa sia una prima tappa di un impegno dei Csv destinato a crescere nel settore a sostegno del volontariato, Giuseppe Pracanica, coordinatore di CittadinanzAttiva di Messina, che si è augurato che nel campo della salute la politica regionale elimini il clientelismo, e Adriana Zimbaro Minniti, presidente dell’associazione di volontariato “Io Persona” di Messina, la quale ha lanciato un accorato appello sulla salute mentale in Sicilia.

Nella ricerca, sono state sancite 19 organizzazioni di volontariato che si occupano di donazione del sangue e organi, 15 di trasporto sanitario ed emergenza sanitaria, 2 di animazione in corsia, 14 ospedaliere, 13 di specifiche patologie, in tutto 63 organizzazioni di volontariato, oltre a 18 organizzazioni no profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sei − 4 =