Messina – Stamani, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, il Centro di mondialità “Senza Frontiere” ha presentato la IV edizione di “Impara l’Arte ma non metterla da parte”, in programma sabato 8 e domenica 9 dicembre, dalle ore 10 alle 23, a Forte Ogliastri. L’evento sosterrà il progetto per la costruzione e l’allestimento di una casa famiglia in Rwanda, di Anymore Onlus. Durante la manifestazione saranno presenti gli artisti che hanno aderito all’iniziativa, con le loro creazioni in vendita a sostegno del Rwanda: il traforo di Antonio Fenech, le creazioni in swarovski di Maria Cristina Licciardello, l’arredo sostenibile di ORAdesign, i quadri di Cristina Bartolotta, le poesie di Elisa Pino, le ceramiche di Naborre, i gioielli in chiaccherino delle SorelleRizzo, le creazioni Klart di Chiara Lucà Trombetta, l’arte della Fattoria di Nonna Branca, le creazioni in fimo di Nancy Joli bijoux, i manufatti di LI.SA., gli oggetti di Lidia’s wonderland e AngelArte. L’appuntamento a Forte Ogliastri prevede sabato 8: Laboratorio-storia sull’arte del vetro; “Le magie della giungla” in collaborazione con progetto Suono; “Lezione di tango argentino” e “Performance di tango argentino”. Domenica 9: Laboratorio di danza moderna e Performance di danza. Per informazioni rivolgersi al Centro “Senza Frontiere” di Messina, in via Catania 469 F, tel. 3338601602, e-mail info@senzafrontiere.info, sito Internet www.senzafrontiere.info. L’appuntamento a Forte Ogliastri rientra fra le attività socio-culturali che contribuiscono alla riqualificazione del quartiere Giostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 + = quindici