Guardavalle Web riceve e pubblica – Il Premio “Vivarium – Omaggio a Giovanni Paolo II” di poesia non poteva avere una conclusione migliore: l’adesione del Presidente della Repubblica che ha anche inviato agli organizzatori la sua medaglia ufficiale. La notizia è stata notificata al Presidente dell’Accademia dei Bronzi, Vincenzo Ursini, dal dirigente del Servizio per i Rapporti con la Società Civile, della Segreteria Generale della Presidenza, dottoressa Giovanna Ferri.

“Sono veramente commosso – ha commentato Ursini – perché tale adesione premia non solo i nostri quotidiani sforzi a sostegno della cultura e della letteratura contemporanea, ma anche quelli di tutti coloro che continuano a credere nella poesia più autentica e viva e partecipano con entusiasmo alle nostre iniziative. Se il premio Vivarium, giunto ormai alla terza edizione, ottiene numeri da record, (quast’anno sono stati accettati 1.140 elaborati), è soltanto perchè tutti apprezzano la nostra serietà, il nostro impegno, ma soprattutto la trasparenza assoluta delle nostre iniziative. La medaglia del Presidente della Repubblica ci stimola a continuare sulla strada intrapresa: quella del merito, l’unica strada che da 30 anni caratterizza la nostra attività culturale ed editoriale”.

Ed in effetti la conferma della fiducia che gode il Premio Vivarium può essere riscontrata quotidianamente visitando la relativa pagina di Facebook sulla quale decine di poeti e lettori lasciano messaggi di condivisione e apprezzamento.

“La medaglia del Capo dello Stato – scrive Ilaria Celestini da Brescia – è un riconoscimento meritatissimo, che rende il giusto onore al Santo Padre, ma soprattutto al continuo e appassionato impegno di tutta l’Accademia dei Bronzi nel promuovere la cultura e i valori morali più profondi, di cui la nostra complessa e convulsa società sembra oggi avere bisogno più che mai”.

“Mi unisco al coro dei ringraziamenti di tutti gli autori – commenta invece Donata Fusar Poli da Chieve (Cremona) – sentendomi onorata di far parte di questo folto gruppo presieduto da Vincenzo Ursini. Al Presidente Giorgio Napolitano invio un grazie di cuore per aver condiviso questa stupenda iniziativa”.

Apprezzamenti e stima nei confronti dell’Accademia dei Bronzi sono arrivati da tutta Italia. Tra gli altri, hanno condiviso la decisione del Capo dello Stato, i poeti: Maria Buono (San Cataldo), Elzide Giovanetti (Corridonia), Alessandra Peveraro (Valduggia), Mery Florio (Roma), Costantino Posa (Sant’Eramo in Colle), Anna Alfano (Napoli), Carlo Prussiani (Bergamo), Tina D’Agostino (Vibo Valentia), Patrizia Manenti, Salvatrice Motta (Belvedere di Siracusa), Maria Dellaere, Lucia Volpi (Castelnuovo Bozente), Rodolfo Brogna (Grosseto), Alessandro Pinto (Catanzaro), Diana Foghin, Adele Pepe, Mercedes Carolina Rodriguez David, Angela Petriccione (Genzano di Roma), Emanuela Riva (Locate Varesino), Rosanna Gazzaniga (Voghera), Ferdinando Calcagnile (Torino), Giovanni Sodano (Santa Maria del Cedro), Rosanna Lico (Sant’Onofrio), Luisa Pianese (Cava de’ Tirreni), Caterina Rizzo (Pizzo), Priscilla Kant, Tania Scavolini (Fiumicino), Antonella Maruzzella (Arzano), Gin Dragone (Palermo), Francesco Saverio Capria (Catanzaro), Carlo Prussiani, Adele Pepe, Diana Foghin, Franco Maccioni (Scanu Montiferro), Maria Rita Massetti, nonchè l’associazione “Pina Simone Onlus”, il dottor Roberto Coppola (dirigente della sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica di Catanzaro), e Domenico Condito (ideatore e fondatore del blog “Utopie calabresi”, molto apprezzato da qualificati scrittori italiani e portoghesi), lo scrittore Paolo Arcuri (autore del romanzo “Sandali di ortica”).

Insomma, un gruppo diversificato, quello del Premio Vivarium, che ama la poesia e che con la poesia lancia messaggi positivi a tutti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− 3 = cinque