Catanzaro – Manca ancora quasi un mese alla chiusura dei termini utili per aderire al Premio di Poesia “Alda Merini” e già all’Accademia dei Bronzi, associazione no-profit che ha promosso l’evento, sono pervenute centinaia di opere da ogni regione d’Italia, unitamente a decine di adesioni di personalità del mondo artistico e letterario che hanno condiviso gli obiettivi del sodalizio culturale catanzarese. Più che significativo il messaggio del Maestro Giovanni Nuti.

“Plaudo – scrive Nuti – all’iniziativa di Vincenzo Ursini che promuove la seconda edizione del Premio letterario dedicato ad Alda Merini, la poetessa con cui ho fatto un percorso artistico durato 16 anni. Ho musicato molte sue poesie e Alda ha scritto per me tanti versi, perché io li musicassi. Ho avuto soprattutto il privilegio di frequentarla assiduamente e di averla al mio fianco in molti spettacoli in tutta Italia. Alda è, a mio avviso, la voce poetica femminile più importante del Novecento e trova la mia convinta adesione ogni iniziativa, come quella messa in campo dall’Accademia dei Bronzi, che miri a far conoscere la sua opera e la sua figura, soprattutto nelle scuole e presso le nuove generazioni che, in questi anni difficili, hanno bisogno di poesia insieme alla speranza di un futuro migliore”.

“La mia aspirazione – continua Nuti – detto con molta umiltà e senza presunzione – è che con la mia musica si possa far avvicinare alla poesia anche chi non compra libri di poesie e non entra nelle librerie, perché queste parole che Alda mi disse un giorno erano il senso che lei dava alla sua collaborazione musicale con me. Spero quindi che ci sia presto occasione di un mio concerto in Calabria e di poter raccontare le mie tante esperienze con Alda che hanno benedetto e cambiato la mia vita”.

Altra significativa adesione è quella postata ad Ursini da Rosanna Marani, nota giornalista sportiva, ma non solo, televisiva e della carta stampata.

“Dalla bellezza nasce la bontà , – scrive Marani – dalla bontà… nasce l’amore. Dall’amore nasce la vita, dalla vita nasce la poesia . Dalla poesia nasce Alda Merlini, da Alda Merlini nasce un premio per divulgare la bellezza. E il cerchio della bellezza, della bontà, dell’amore, della vita, della poesia, di Alda fa un girotondo innocente, puro, perpetuo, sotto l’egida di Vincenzo Ursini, l’artiere dei poeti che spara cartucce di emozione, ricoperte di parole che volano”.

Altrettanto eloquente anche ciò che scrive Daniela Ferraro, nota poetessa locrese.

“Ancora una volta – dice Daniela – l’Accademia dei Bronzi, già nota per il premio “Vivarium” e di altre molteplici iniziative culturali che fanno onore a Catanzaro e alla Calabria tutta, scende in campo nella promozione e diffusione del messaggio poetico, eterno faro simbolico che, specie al tempo d’oggi, deve sempre risplendere. E così, in questo moggio autunno di aspirazioni caduche, l’albero sempreverde della poesia, grazie a Ursini, può ancora sviluppare le sue braccia ramificandosi nelle voci italiane e straniere dei partecipanti a questo banchetto di Vera vita e gioia sincera”.

Ma sono tantissimi coloro che quotidianamente lasciano messaggi di condivisione e apprezzamento. Tra gli altri: Nicola Amato di Soverato, Tania Scavolini di Fiumicino, Attanasio D’Agostino di Castellalto, Caterina Tagliani di Sellia, Caterina Rizzo di Pizzo, Rita Mantuano di Piane Crati, Ilaria Celestini di Brescia, Mimmo Stirparo di Crotone, Elena Verzì di Borgia, Rodolfo Brogna di Arena, Donata Fusar Poli di Chieve, Carmen Biella di Vimercate, Concetta Aiello di Oglianico, Antonio Pascucci di Casalnuovo, Giulia Meloncelli di Copparo, Francesco Capria di Catanzaro, Leopoldo Passarella di Roscigno, Anna Carella di Poirino e Maria Pia Furina di Catanzaro alla quale lo scorso anno l’Accademia dei Bronzi ha assegnato la medaglia del Presidente della Repubblica.

“Prendere parte a questa seconda edizione del concorso dedicato ad Alda – dice Maria Pia Furina – è un grandissimo privilegio che ci viene offerto da Vincenzo Ursini per onorare la memoria della Merini che rappresenta per tutti, ed in particolare per una giovane autrice come me, un punto di riferimento della letteratura contemporanea”. Ricordiamo che al premio “Alda Merini” possono partecipare gratuitamente tutti coloro che scrivono poesie, inviando all’Accademia dei Bronzi di Catanzaro, Via Sicilia, 26, da uno a tre lavori inediti contenuti nei 30 versi, entro il prossimo 30 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− uno = 4