Il gruppo, composto da una settantina di persone, ha camminato per chilometri con il caldo sul Monte Calvana, sopra la città toscana. Un bambino è andato in arresto cardiaco e non ce l’ha fatta durante il ricovero in ospedale. Gli altri ragazzi sono stati portati in elicottero a Prato. Una mamma: “Stanno tutti bene”. In stato di choc il parroco, è stato lui a dare l’allarme. Il sindaco di Prato: “Grande dolore”. Un bambino di 11 anni è morto durante un’escursione fatta con il gruppo parrocchiale sul Monte Calvana, sopra Prato. Probabilmente per il caldo, intorno all’ora di pranzo, il ragazzo si è sentito male, si è accasciato davanti agli altri compagni ed è stato portato d’urgenza in codice rosso con l’eliambulanza all’ospedale Careggi di Firenze, ma non ce l’ha fatta.

Tra le varie ipotesi al vaglio degli inquirenti c’è anche quella che il bambino sia deceduto a causa di un problema congenito, verosimilmente di tipo cardiaco. Il piccolo è stato l’unico membro della comitiva ad essersi sentito male durante l’escursione.

La comitiva, una settantina di ragazzi accompagnati da adulti, era partita per fare la consueta gita sul Monte Calvana, in località Casa Bastioni. I ragazzi, dagli 8 ai 16 anni, fanno parte della parrocchia di Paperino.

Sotto choc don Carlo Gestri, il parroco della chiesa che ha organizzato l’escursione. E’ stato lui a dare l’allarme e, a quanto si apprende da fonti della Diocesi, dopo l’arrivo dei soccorsi è stato l’ultimo a salire sull’elicottero. Don Gestri, che accompagnava in gita i ragazzi insieme a 16 animatori, conosceva bene i luoghi e i sentieri del monte.

Tutti i ragazzi sono stati portati in elicottero a piccoli gruppi alla caserma di via Paronese, a Prato, dove uno staff medico li ha visitati e rifocillati. La madre di uno dei ragazzi, poco dopo il fatto, ha scritto nello spazio dei lettori di ‘Notiziediprato.it’, assicurando che “tutti quanti sono tornati in ottima forma, non erano disidratati come è stato detto dai giornalisti”.

”Dobbiamo ringraziare Don Carlo che tutti gli anni ci tiene i nostri bambini”, aggiunge la mamma, che manda ”un saluto in particolare” alla piccola vittima “che rimarrà sempre nei nostri cuori”. La notizia della morte del bambino di 11 anni ha scioccato la comunità parrocchiale e il paese di Paperino.

Il sindaco di Prato Roberto Cenni all’Adnkronos esprime “grande dolore per la morte di questo bambino e cordoglio nei confronti della famiglia, a cui va un abbraccio forte da parte di tutta la città, sconvolta da questa terribile tragedia”.

La procura di Prato ha aperto un fascicolo, al momento a carico di ignoti. Domani dovrebbe essere presa una decisione sull’autopsia. Soltanto successivamente verranno iscritte eventuali persone sul registro degli indagati, come atto dovuto. (Adnkronos)