MessinaSud.com riceve e pubblica – Dopo i mancati finanziamenti Ue, anche il Governo blocca i soldi per il Ponte. Il Partito dei Comunisti Italiani in merito alla notizia della approvazione della mozione sul Ponte sullo Stretto che riguarda la soppressione dei finanziamenti che il Governo aveva previsto per la sua realizzazione e per la quale si era pronunciato il Ministro delle Infrastrutture sostenendo che le risorse per il manufatto saranno reperite sul mercato, ritiene doveroso bloccare gli espropri che il Comune porta avanti nonostante tutto. Il Ponte si farà a prescindere in quanto le risorse per il manufatto saranno reperite sul mercato, per il Governo resta una priorità, aveva dichiarato il ministro Matteoli. “Dopo L’Unione Europea anche il Governo ritiene di non dover finanziare l’opera. Ci domandiamo con quali soldi, saranno pagati gli espropriati, dice Antonio Bertuccelli, segretario provinciale del Pdci, tenuto conto che i privati non possono espropriare? L’Amministrazione Comunale intende farsi carico di eventuali danni erariali o di interventi della Corte dei Conti cui dovrà far fronte? Invitiamo gli interessati a tutelarsi affinché finiscano tali abusi”

L’Ufficio Stampa Pdci Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× quattro = 12