scuolaL’Amministrazione comunale, nell’ambito del patto territoriale progetti per le scuole, ha inteso proporre attività di conoscenza ed approfondimento rivolte ai giovani con grande attenzione per gli studenti delle scuole primarie e secondarie inferiori, d’intesa con il Provveditorato agli Studi e le istituzioni scolastiche. A tal fine il dipartimento della pubblica istruzione ha destinato 15mila euro per i progetti del patto territoriale competente. Sono stati presentati circa settanta progetti, di cui la maggioranza a costo zero, che sono stati pubblicati nel portale dell’assessorato alla pubblica istruzione del sito istituzionale www.comune.messina.it.

L’assessore Patrizia Panarello, considerata la valenza didattica culturale e sociale dei progetti presentati, ha invitato i dirigenti scolastici a segnalare, entro il 10 febbraio, quali possano essere realizzati nei rispettivi istituti. I responsabili delle associazioni, entro il 12 febbraio, a loro volta dovranno contattare i dirigenti scolastici per presentare i loro progetti. Raggiunto l’accordo e completate le opportune procedure, l’assessorato provvederà alla distribuzione dei fondi disponibili a tutti gli istituti comprensivi, per rendere possibile la realizzazione. A conclusione dell’anno scolastico l’Amministrazione comunale, nel corso di un incontro che si terrà nel teatro del Palacultura, premierà i lavori portati a termine con successo. “E’ intendimento della nostra Giunta municipale – sottolinea l’assessore Panarello – attivare tutte le procedure possibili e necessarie per favorire il diritto allo studio, sostenendo chi si trova in condizioni economiche difficili. In quest’ottica l’Amministrazione comunale ha recentemente approvato l’istituzione del fondo di solidarietà volto a dare sostegno alle famiglie in condizioni di disagio socio-economico accertato, adottando tutti gli accorgimenti necessari per favorire il diritto allo studio (acquisto libri, mensa, partecipazione ad eventi culturali, trasporto scolastico, ecc…). Questo fondo, che verrà istituto dopo l’approvazione del bilancio, sarà costituito anche grazie all’apporto di privati, che potranno effettuare delle donazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 5 = trenta